Rugby League World Cup 2017 – Fatta l’Inghilterra, primo posto possibile?

Picture by Allan McKenzie/SWpix.com / Per gentile concessione England RL

Il selezionatore dell’Inghilterra Wayne Bennett, in carica dal 2016 parallelamente all’impegno in NRL con i Brisbane Broncos, ha diramato la lista definitiva dei 24 convocati per la Rugby League World Cup 2017.

Poche le sorprese, come la mancata convocazione di Sam Tomkins, giocatore un po’ ‘perso’ rispetto a qualche anno ma che probabilmente sarebbe stato utile vista e considerata la defezione di Zak Hardaker. Spetterà a Jonathan Lomax e Steven Ratchford il compito di non far rimpiangere i Fullback impiegati dai Lions nelle ultime finestre internazionali e confermare, specialmente nel caso di Jonny, in nazionale i progressi palesati col club.

Stella della squadra, come sempre, è Sam Burgess.
Nonostante si tratti di uno dei giocatori più forti del panorama internazionale e sia a tutti gli effetti uno dei più pagati ed esposti atleti della NRL, l’ex Bradford non viene da un periodo molto positivo: vinto il titolo 2014, interrompendo un’astinenza pluridecennale, i suoi Souths non si sono più ripresi, mancando più volte l’appuntamento con i playoff e soprattutto perdendo Slammin’ Sam per un anno causa rugby union.
Chiusa negativamente la parentesi nel rugby a XV col flop alla Rugby World Cup 2015, il ragazzo di Dewsbury è tornato nel campionato australiano e ora, a 29 anni, ha il compito di guidare la sua nazionale a un successo che sarebbe storico proprio in casa dei rivali di sempre.

Darà manforte Sean O’Loughlin, veterano n. 13 classe 1982, da sempre in forza ai Wigan Warriors. Il suo è un palmarès praticamente infinito (Super League, Challenge Cup, World Club Challenge, le Autumn International Series) ma a mancargli è la consacrazione con la nazionale, di cui è capitano da dopo il Mondiale 2013. Molto apprezzato in entrambi gli emisferi, vanta 29 caps tra Gran Bretagna e Inghilterra e a lui, oltre che a Burgess e James Graham, spetterà tenere in piedi la squadra nei momenti difficili.

Storicamente penalizzata in mediana, nonostante la produzione negli ultimi decenni di giocatori di assoluta classe, la nazionale più antica del mondo può presentarsi stavolta con tutta la fiducia del caso: Gareth Widdopp, nativo di Halifax trasferitosi in Australia all’età di 16 anni, è stato nominato del miglior XIII della NRL 2017 e ha rivitalizzato – assieme al nazionale azzurro Paul Vaughan – i dormienti St George Illawarra Dragons. Accanto a lui agirà, presumibilmente, il n. 7 di Castleford Luke Gale, sconfitto nella Grand-Final di Super League ma nominato Man of Steel, miglior giocatore del campionato. Per una volta gli inglesi hanno anche profondità, in mediana: George Williams ha recentemente rifiutato un trasferimento in NRL per restare fedele al suo club, mentre Kevin Brown è apparso solido nel test match giocato contro Samoa lo scorso maggio.

All’ala, occhio a Ryan Hall, 32 mete in 32 test (!), giustiziere (anche) delle grandi dell’Emisfero Sud.
Raccoglierà il suo primo cap, in caso di discesa in campo, Ben Currie, seconda linea/centro di Warrington.
Tanta leadership andrà a Josh Hodgson, 27enne dal 2015 in forza ai Canberra Raiders.

Di seguito, i convocati dell’Inghilterra per la Coppa del Mondo 2017, così come riportati da comunicato stampa GM – Media and Communications.

Picture by Alex Whitehead/SWpix.com
/
Per gentile concessione England RL

England Rugby League World Cup 24-man squad
N.B.: presenze, club attuale e club locale d’origine tra parentesi):

John Bateman (6, Wigan Warriors, Bradford Dudley Hill)
Kevin Brown (6, Warrington Wolves, Thatto Heath Crusaders)
Sam Burgess (18, South Sydney Rabbitohs, Dewsbury Moor)
Thomas Burgess (14, South Sydney Rabbitohs, Dewsbury Moor)
Ben Currie (0, Warrington Wolves, Golborne Parkside)
Luke Gale (4, Castleford Tigers, Middleton Marauders)
James Graham (33, St George Illawarra Dragons, Blackbrook)
Ryan Hall (32, Leeds Rhinos, Oulton Raiders)
Chris Heighington (5, Cronulla Sharks, Umina Bunnies)
Chris Hill (19, Warrington Wolves, New Springs Lions)
Josh Hodgson (11, Canberra Raiders, East Hull)
Jonny Lomax (4, St Helens, Orrell St James)
Jermaine McGillvary (6, Huddersfield Giants, Deighton Juniors)
Mike McMeeken (1, Castleford Tigers, Staines Titans)
Sean O’Loughlin (18, Wigan Warriors, Wigan St Patricks)
Mark Percival (3, St Helens, Halton Farnworth Hornets)
Stefan Ratchford (2, Warrington Wolves, Wigan St Patricks)
James Roby (26, St Helens, Blackbrook)
Scott Taylor (2, Hull FC, Skirlaugh)
Alex Walmsley (0, St Helens, Dewsbury Celtic)
Kallum Watkins (20, Leeds Rhinos, Latchford Albion)
Elliott Whitehead (10, Canberra Raiders, West Bowling)
Gareth Widdop (21, St George Illawarra Dragons, King Cross)
George Williams (5, Wigan Warriors, Wigan St Patricks)


Il calendario dell’Inghilterra alla RLWC 2017:

Venerdì 20 ottobre: Amichevole pre-mondiale – Inghilterra v Affiliated States (nib Stadium, Perth)

Venerdì 27 ottobre: Match d’apertura della RLWC – Inghilterra v Australia (AAMI Park, Melbourne)
Sabato 4 novembre: Inghilterra v Libano (Allianz Stadium, Sydney)
Domenica 12 novembre: Inghilterra v Francia (nib Stadium, Perth)


Foto © Red Elephant / Cultural Pulse

Leggi anche:


Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.