Serie C, Girone A – Il riepilogo dell’8/a giornata

Copyright di Simone Galli

Dopo il pareggio del “Picchi” nella gara serale tra LivornoArezzo, si appropria del primo posto in classifica del Girone A di Serie C la Robur Siena grazie al successo ottenuto in Sardegna sul campo dell’Olbia al termine di una gara vibrante. Succede tutto nella ripresa e sono proprio i toscani a infilare un uno-due micidiale nel giro di un quarto d’ora, anche a causa di un Aresti non proprio esente da colpe sui gol di Marotta e Guberti. L’Olbia reagisce, ma  riesce solo a dimezzare lo svantaggio con un rigore trasformato da Ragatzu. Resta al palo anche la Viterbese, inchiodata dal Monza di Sasha Cori: per i lombardi si tratta del primo successo esterno stagionale, mostrando ancora una volta una fenomenale solidità difensiva.

Brutta sconfitta anche per il Piacenza al “Mannucci” di Pontedera: un 3-0 che non lascia spazio a troppe fantasie e che vale ai toscani la prima vittoria stagionale firmata da Corsinelli Risaliti e Mastrilli, il quale approfitta a tempo abbondantemente scaduto di una leggerezza di Scaccabarozzi. Appare nella parte sinistra della graduatoria la matricola Arzachena, corsara sul campo del fanalino di coda Gavorrano, ancora a quota 0, con un rotondo 4-1. Il risultato matura praticamente nella prima frazione e i sardi colpiscono nei momenti migliori dei Minerari.

Non si fanno male, invece, nel derby toscano Lucchese e Pisa: alla rete nel primo tempo dell’ex di turno Fanucchi, risponde Mannini, abile a cambiare passo, portarsi la sfera sul destro e trafiggere Albertoni sul primo palo. Stesso punteggio anche tra Pro Piacenza e Cuneo con gli ospiti in vantaggio in virtù della rete siglata da Dell’Agnello, poi impattata da Alessandro: un pari tutto sommato giusto.

Risalgono la china la Giana Erminio e, soprattutto, l’Alessandria. I lombardi stendono con un perentorio 3-0 la Pistoiese, ottenendo così la prima gioia casalinga di questo inizio di stagione; mentre i piemontesi, anche se non possono essere felici per il gioco espresso, riprendono possesso del “Moccagatta”, che riapre i battenti dopo i lavori di ristrutturazione, e confidenza con i tre punti, seppure giunti in maniera rocambolesca. Il gol vittoria porta la firma di Marconi grazie a una massima punizione assegnata nei minuti di recupero per un fallo di mano di Martinelli su un traversone di Fischnaller, e dopo averne fallito un altro al 76′ con Bellomo.

Serie C Girone A, 8/a giornata
Sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017
Alessandria-Prato  1-0  90’+4 rig. Marconi
Gavorrano-Arzachena  1-4  12′ Vano (A), 18′ Brega (G), 26′ Taufer (A), 45’+2 Vano (A), 61′ Curcio (A)
Giana Erminio-Pistoiese  3-0  40′ Perna, 45’+1 Iovine, 71′ Perna
Livorno-Arezzo  1-1  13′ Maiorino (L), 66′ D’Ursi (A)
Lucchese-Pisa  1-1  14′ Fanucchi (L), 51′ Mannini (P)
Olbia-Robur Siena  1-2  52′ Marotta (R), 68′ Guberti (R), 76′ rig. Ragatzu (O)
Pontedera-Piacenza  3-0  69′ Corsinelli, Risaliti, 90’+4 Mastrilli
Pro Piacenza-Cuneo  1-1  6′ Dell’Agnello (C), 23′ Alessandro (P)
Viterbese Castrense-Monza  0-1  82′ Cori (M)

Riposa: Carrarese
La classifica dopo l’8/a giornata
Robur Siena18
Livorno*17
Viterbese Castrense15
Pisa15
Olbia14
Piacenza13
Carrarese*12
Monza12
Arzachena12
Lucchese11
Arezzo10
Pistoiese*9
Cuneo9
Giana Erminio*8
Alessandria* 7
Pro Piacenza*6
Prato*5
Pontedera5
Gavorrano*0
Condividi
Appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.