Mondiali di ciclismo Bergen 2017 – Sagan, storico tris iridato. Trentin, quarto posto da beffa

Fonte Immagine: pagina Facebook ufficiale Peter Sagan

Lo slovacco Peter Sagan ha vinto la medaglia d’oro nella prova in linea Professionisti uomini dei Mondiali di ciclismo Bergen 2017, lunga 276,5 chilometri. Argento per il norvegese Alexander Kristoff, bronzo per l’australiano Micheal Matthews. Quarto posto per Matteo Trentin. Peter Sagan entra così nella storia. Nessuno prima di lui aveva vinto tre Mondiali di ciclismo consecutivamente. Lo slovacco aggiunge in questo modo la maglia iridata di Bergen 2017 a quelle di Richmond 2015 e Doha 2016.

Sono stati diversi i tentativi effettuati per cercare di evitare quella che ai più – visto il profilo altimetrico del circuito – sembrava la conclusione più logica, ossia quella di uno sprint di 40-50 corridori. Diversi tentativi ai quali ha collaborato anche l’Italia. Dapprima con Alessandro De Marchi, che si era inserito in una fuga di 7 corridori che è stata annullata a 30 km dal traguardo. E poi con Gianni Moscon che, nonostante una caduta nella quale è stato coinvolto, ha provato il jolly in coppia col francese Julien Alaphilippe nell’ultimo passaggio sulla salita di Salmon Hill. La coppia ha avuto un massimo vantaggio di 10″, ma poi Alaphilippe commette un errore tattico imperdonabile tentando di andarsene da solo a 4,5 km dal traguardo. Il francese rimbalza e viene ripreso dal gruppo a 2 km dal traguardo. Sul rettilineo finale, è Bettiol in testa al gruppo. Ma alla sua ruota non c’è Matteo Trentin, ma Alexander Kristoff. Il norvegese esplode tutta la sua potenza ai 300 metri dal traguardo. Purtroppo per lui, alla sua ruota vi è Peter Sagan. Lo slovacco affianca Kristoff ai 150 metri e con un colpo di reni lo beffa sulla linea. Un colpo di reni che ha tutto il sapore della storia. Per il bronzo, l’australiano Micheal Matthews ha anticipato il nostro Matteo Trentin. La maledizione di Varese 2008, edizione dei Mondiali nei quali l’Italia fece oro e argento con Alessandro Ballan e Damiano Cunego, dura ancora. Da allora, l’Italia dei Professionisti uomini non è più salita sul podio. L’Italbici comunque esce dai Mondiali di ciclismo Bergen 2017 col sorriso, dato che si porta a casa sette medaglie, 2 d’oro, 3 d’argento e 2 di bronzo, tutte juniores tra uomini e donne. Questa la cronaca della gara.

16:40 – Il fotofinish emette il suo verdetto. Peter Sagan è Campione del Mondo. Lo slovacco scrive la storia, nessuno fino ad ora aveva vinto tre mondiali di fila. Sagan aggiunge la maglia iridata di Bergen 2017 a quelle di Richmond 2015 e Doha 2016. Argento per il norvegese Alexander Kristoff, bronzo per l’australiano Micheal Matthews. Quarto posto che sa di beffa per Matteo Trentin.

16:37 – Bettiol approccia la volata in testa, ma Trentin non è alla sua ruota. Arrivano sulla linea Kristoff e Sagan. Si attende il fotofinish.

16:36 – Ultimo chilometro coperto da telecamere fisse. Alaphilippe ripreso ed è il danese Jensen in testa, col gruppo trascinato dall’Italia.

16:35 – Bisogna attendere che i corridori arrivino nel tratto coperto da telecamere fisse.

16:34 – Purtroppo è saltato il segnale video. Mancano 2,6 km al traguardo ma non possiamo aggiornarvi.

16:32 – A 4,5 km dal traguardo Alaphilippe con una trenata si toglie dalla ruota Gianni Moscon.

16:31 – Dal gruppo inseguitore si avvantaggiano l’austriaco Postlberger (prima Maglia Rosa del Giro 2017) e il bielorusso Kiryienka. 5 km al traguardo.

16:30 – 7 km all’arrivo. Moscon non dà cambi a Alaphilippe. Il vantaggio è di 7″ su un gruppetto di una ventina di corridori tra i quali Sagan e gli azzurri Bettiol e Trentin.

16:28 – Sono 10″ i secondi di vantaggio per il duo. Dietro però nessuna squadra riesce a organizzarsi.

16:26 – Correzione. Non è Viviani l’azzurro, ma uno strepitoso Gianni Moscon. Il veneto rientra su Alaphilippe e i due si involano.

16:25 – Scatto secco del francese Julien Alaphilippe. Dietro il transalpino della Quick-Step Floors si muovono il belga Gilbert, l’olandese Terpstra e Elia Viviani.

16:24 – Caduta all’imbocco di Salmon Hill. Coinvolti due belgi. L’Italia è messa ottimamente con Bettiol e Viviani nelle prime posizioni del gruppo.

16:23 – Diego Ulissi tira il gruppo alle spalle di Gallopin. Il francese attacca in testa Salmon Hill ma viene ripreso.

16:21 – Annullato il tentativo dei due corridori. Ora ci prova il francese Tony Gallopin. 13,3 i chilometri al traguardo.

16:19 – Una decina i secondi di vantaggio per i due attaccanti. La Colombia tira in testa al gruppo per Fernando Gaviria.

16:17 – Approfittando dello strappo di Arstad, partono il tedesco Martens e l’olandese Langeveld.

16:14 – Buona notizia per l’Italia, rientrato Gianni Moscon.

16:13 – Il gruppo taglia il traguardo. Scatta ora l’ultimo giro.

16:11 – Annullato il tentativo dello spagnolo.

16:10 – Ci prova lo spagnolo Bonet.

16:07 – Fuga annullata, tutti in gruppo. Sono presenti tutti gli italiani, eccezion fatta di Gianni Moscon attardato per una caduta. Mancano 24 km alla conclusione.

16:02 – Siamo sulla salita di Salmon Hill, penultimo passaggio. Il gruppo riassorbe tre fuggitivi, tra i quali De Marchi. Davanti restano il norvegese Eiking, il belga Wellens, l’australiano Haig e lo spagnolo De La Cruz. Ma il gruppo è lì a pochi secondi.

15:57 – Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta LIVE della prova in linea professionisti uomini dei Mondiali di ciclismo Bergen 2017. Mancano 32,8 km alla conclusione e sono in sette davanti al gruppo con un vantaggio di 20″. Tra questi il nostro Alessandro De Marchi.

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.