Basket – City of Cagliari 2017: Sassari e Torino imparano a vicenda (90-81)

Copyright MondoSportivo.it / Matteo Portoghese

Quando manca solo una settimana alla Supercoppa Italiana di Forlì, la Dinamo Sassari si è tolta lo sfizio di battere (90-81) una pari categoria nel torneo più prestigioso del suo precampionato. Auxilium Fiat Torino battuta grazie a un’incoraggiante prova collettiva. Weekend positivo anche per il quintetto di Banchi, in vista del doppio percorso campionato-Eurocup.  

La prima partita serve a godersi una sfida di stampo europeo. Ossatura prettamente francese-americana per l’ASVEL, Podgorica di stampo più autenticamente autoctono: Nemanja Gordić serbo-bosniaco e Kyle Gibson (USA) le uniche eccezioni. Proprio il nazionale bosniaco, ex Virtus Roma, trascina i suoi nei primi 10′: 6 punti e 100% da 2. Dall’altra parte è Justin Harper, autentico giramondo (nel suo curriculum NBA, NBDL ma anche Hapoel Tel Aviv e Avellino) a portare la carretta, aiutato anche dallo 0% del Budućnost dalla lunga (14-22 al 10′). Più equilibrato il secondo quarto: ecco ancora l’educatissimo Gordić e Ilić, con dall’altra parte un Asvel che si perde da oltre l’arco (pari 37 a metà gara).

Copyright MondoSportivo.it / Matteo Portoghese

Nella ripresa, Podgorica migliora gli automatismi. Gibson c’è sempre (51-44), poche le forzature: 62-50 al 30′. Negli ultimi 10′, a metà tra accademia e voglia di dimostrare, i ragazzi di Džikić dilagano: + 18 finale.

Sassari-Torino interessa interessa soprattutto in vista della Serie A 2017-2018: squadre italiane, arbitri italiani, imparare a conoscersi per poi ritrovarsi in partite ufficiali. Con la Cagliari Dinamo Academy (A2) che scalpita, il capoluogo sardo questa Dinamo se l’è abbracciata tutta: quando suonano gli altrui 24 secondi la gente esulta come si fosse ai playoff e di basket d’estate (autunno?) nessuno vuole sentir parlare.
Continui a canestro i sassaresi nel primo quarto: Hatcher abbassa e alza i ritmi, Pierre punge da 3 (13-7). Ma l’Auxilium non demorde: Patterson vola a schiacciare il 18-16 all’8′ ed è match piacevole. Caldo Iannuzzi – neoacquisto da Orlandina – dalla lunga e Torino guida alla prima sirena (+3). Poi i biancoblù alzano l’intensità difensiva e si vede: 50-41 a fine primo tempo.

Al rientro, come si direbbe nel calcio, si allungano le difese. Ma la Dinamo trova (anche) i canestri dell’estro individuale: Hatcher e Planinić sono ispirati ed è soprattutto il prodotto dei Miami RedHawks a far impazzire gli avversari. Al 30′ Pasquini ha 4 uomini in doppia cifra e Torino resta a galla grazie a Patterson (65-65).
Il finale punto a punto premia Sassari e le regala ‘trofeo’ e impressioni positive, contro una Torino azzoppata dall’assenza del neoacquisto Saša Vujačić eppure competitiva.

Budućnost-ASVEL Lyon-Villeurbanne 81-63
Budućnost
:  Ivanović, Bojić, Barović 3, Šehović 8, Milic Starovlah 4, Gordić 19, Baćović 5, Ilić 14, Nikolić, Gibson 14, Popović 4, Nikolić 10. All.: Džikić.
Asvel: Roberson 9, Lombahe-Kahudi 6, Kaba 5, Lang 4, Noua, Lighty 10, Harper 18, Briki 3, Watkins 6. All.: Jackson.
ArbitriCalbucci, Attard, Grigioni.
Parziali: 14-22; 37-37; 60-52.

Dinamo Sassari-Auxilium Torino 90-81
Sassari
: Spissu 2, Bamforth ne, Planinić 16, Devecchi, Randolph 9, Pierre 9, Jones 13, Stipčević 15, Hatcher 18, Polonara 8, Picarelli ne, Tavernari. All.: Pasquini.
Torino: Vujačić ne, Garrett 2, Poeta 13, Stephens ne, Patterson 21, Washington 7, Okeke, Jones 11, Mazzola 3, Crusca ne, Mbakwe 8, Iannuzzi 16. All.: Banchi
Arbitri: Paternicò, Nicolini, Caiazza.
Parziali: 23-26; 51-41; 65-65.

Semifinali – Venerdì 15/09/2017

Auxilium Torino-KK Budućnost 94-91 dts
Dinamo Sassari-ASVEL Lyon-Villeurbanne 80-88

Finali – Sabato 16/09/2017

Budućnost-Asvel 81-63
Sassari-Torino 90-81

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.