Un Lugano ancora sterile davanti non piega lo Zurigo: a Cornaredo è 0-0

67

Dal nostro inviato a Lugano (CH) 

Il Lugano, dopo la sfortunata ma positiva prova della scorsa settimana contro il San Gallo, interrotta al termine della prima frazione per il maltempo, incontra il lanciato Zurigo, ancora a punteggio pieno. Ne esce una partita a tratti divertente, ma che termina a reti inviolate: a Cornaredo è 0-0 tra Lugano e Zurigo.  

Inizio a buoni ritmi, nonostante il caldo (il termometro dello stadio segna 34°), con gli ospiti che tessono le loro trame a centrocampo, e i bianconeri che cercano di ripartire. In una di queste, al 10′, Marzouk viene lanciato verso la porta da un preciso passaggio di Mariani, ma scheggia il palo alla destra di Vanins. Col passare dei minuti, i bianconeri guadagnano metri a centrocampo, ma senza riuscire a essere particolarmente incisivi: le punte di Tami rendono diversi chili ai difensori avversari, e faticano a liberarsi. Sul finire del tempo, però, i sottocenerini si riversano letteralmente nella metacampo avversaria e vanno anche in gol al 45′ con un bel colpo di testa di Junior, ma l’arbitro San annulla per un fuorigioco apparso, ai più, molto dubbio.

Si riparte con i 22 di inizio partita, e con il Lugano in avanti: al 59′ Tami getta nella mischia il nuovo arrivato Gerndt. La partita resta divertente, e giocata a riti elevati, nonostante il caldo umido: i padroni di casa mantengono il possesso di palla, ma i rovesciamenti di fronte sono frequenti: in uno di questi, al 66′, Nef, per lo Zurigo, di testa, sfiora il gol, con Da Costa apparso in ritardo. Col passare dei minuti, i ritmi si abbassano, e Tami prova la carta Čulina per dare un po’ di fantasia all’attacco. L’incontro si avvia verso il termine, con le squadre un po’ allungate, visto lo sforzo fatto e, nonostante i 4′ di recupero concessi dall’arbitro, non succede più nulla: Lugano e Zurigo chiudono sullo 0-0.

LUGANO-ZURIGO 0-0 

Lugano (3-1-4-2): Da Costa 5.5; Rouiller 7, Golemić 7, Sulmoni 7; Sabbatini 5.5; Črnigoj 5.5 (75′ Čulina 5.5), Piccinocchi 6.5, Mariani 6, Mihajlović 6; Marzouk 5.5 (88′ Vécsei sv), Junior 5.5 (59′ Gerndt 6). A disp.: Kiassumbua, Kovačić, Milosavljević, Schäppi, . All.: Tami 6
Zurigo (3-4-3): Vanins 6; Nef 6, Bangura 6.5 (88′ Pálsson sv), Brunner 6; Winter 6.5, Rüegg 6, Sarr 6, Pa Modou 6; Dwamena 6.5 (77′ Čavušević 6), Frei 5.5, Rodríguez (65′ Haile-Selassie 6). A disp.: Brecher, Kukeli, Voser, Maouché. All.: Forte 6
Arbitro: San
Note – Ammoniti: 45+1′ Junior, 57′ Sulmoni (FCL), 59′ Nef, 84′ Frey (FCZ)

 

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.