Europei Femminili 2017, tutti gli stadi della competizione

Paolo Bona / Shutterstock.com

A pochi giorni dall’inizio degli Europei Femminili, vi presentiamo i 7 stadi dell’Olanda che ospiteranno le partite del torneo. Di seguito le schede di ogni impianto:

  • Stadion Galgenwaard, Utrecht (23.750 posti)

La casa del FC Utrecht dal 1970, è stato rinnovaro nel 2002 dopo due anni di lavori. Questo impianto, tutto bianco con i seggiolini rossi, ospiterà quattro partite, una per ogni gruppo.

  • De Vijverberg, Doetinchem (12.500 posti)

Questo stadio è la casa del De Graafschap e per l’Europeo sarà la sede di quattro incontri dei vari gironi. Costruito nel 1954, è stato ultimato nel 2008 e questo stadio fino al 2005 ospitava una fermata della ferrovia personale. Ospiterà quattro gare della fase a gironi e un quarto di finale.

  • Rat Verlegh Stadion, Breda (19.000 posti)

Questo stadio polifunzionale situato nella città di Breda è lo casa del NAC Breda, club militante nel campionato principale olandese. Di recente costruzione (1996), è stato ideato e costruito dall’architetto Bureau Bollen ed è stato inaugurato con un’ esibizione storica tra NAC BREDA e
Grêmio. Dal 2006 porta il nome del più famoso giocatore del NAC, Antoon Verlegh. Ospiterà quattro gare della fase a gironi e una semifinale.

  • Sparta Stadion Het Kasteel, Rotterdam (10.600 posti)

Lo stadio dello Sparta Rotterdam è stato inaugurato nel lontano 1916 e il nome “Het Kasteel” (il Castello) deriva dal piccolo edificio con due torri che si trova di fronte alla tribuna sub dello stadio. Lo stadio è famoso perchè nel novembre del 1970 il portiere del Feyenoord Eddy Treijtel con un rinvio abbattè un gabbiano che volava sopra l’impianto.

  • Koning Willem II Stadion, Tilburg (14.500 posti)

Lo stadio cittadino polifunzionale di Tilburg ospiterà quattro partite della fase a girone e un quarto di finale; costruito nel 1995 sulle ceneri del vecchio  Gemeentelijk Sportpark Tilburg, è la casa del Willem II Tilburg e nel 2009 è stato rinominato Koning (“King”) Willem II Stadion, in onore di Guglielmo II d’Olanda.

  • De Adelaarshorst, Deventer (10.500 posti)

Soprannominato “Il nido dell’aquila”, è uno stadio polifunzionale dove gioca le sue gare casalinghe il Go Ahead Eagles, squadra di Eerste Divisie; costruito nel 1920 nei Mondiali del 1974 ospitò una gara di qualificazione tra Olanda e Islanda, con gli olandesi che vinsero 8-1.

  • De Grolsch Veste, Enschede (30.205 posti)

E’ lo stadio della finale; l’impianto di enschede è la casa del FC Twente e si trova al Business & Science Park, vicino l’Università. Costruito nel 1998, è soprannominato Arke Stadion e ha i sedili riscaldati e una passeggiata che congiunge le tribune al campo. The Grolsch Veste fu ampliato nell’estate del 2011 ma durante i lavori il tettò collasso uccidendo due operai e ferendone 14. Il crollo, probabilmente dovuto a un eccesso di peso sul tetto non ancora completato, costrinse il Twente a giocare molte partite senza tetto. La nuova copertura fu inaugurata con una gara contro il PSV Eindhoven (finita 2-2) e un anno dopo l’incidente è stato inaugurata una statua commemorativa dell’evento.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.