Copa Libertadores – Miracolo San Lorenzo, Flamengo eliminato. Bene Botafogo, Emelec e Independiente Santa Fe

A.RICARDO / Shutterstock.com

GRUPPO 1 

Non basta il 3-0 sul campo del già qualificato Barcelona all’Estudiantes. La doppietta di Sánchez e la rete di Cavallaro vengono infatti rese vane dal successo del Botafogo.

I brasiliani infatti battono 1-0 l’Atlético Nacional eliminando così in un sol colpo i campioni in carica e gli argentini. Il bel gol di Rodrigo Pimpão (servito in area da Rodrigo Lindoso con un preciso passaggio filtrante) manda il Botafogo agli ottavi di finale con un giornata d’anticipo, con i bianconeri che possono ancora centrare il primo posto, ma dipenderanno dal risultato del Barcelona. Viva anche la lotta per il terzo posto, valido per entrare in Copa Sudamericana: all’Estudiantes basterà un pareggio in casa contro il Botafogo per assicurarselo.

Barcelona-Estudiantes  0-3  29′ Cavallaro, 53′, 90′ Sánchez
Botafogo-Atlético Nacional  1-0  51′ Rodrigo Pimpão

CLASSIFICA: Barcelona 10, Botafogo 10, Estudiantes 6, Atlético Nacional 3

GRUPPO 2 

Il The Strongest approfitta dell’errore dell’arbitro argentino Herrera nell’espellere Bruno Henrique al 23′ per concretizzare un buon primo tempo contro il Santos con il bel gol di Chumacero. I brasiliani però, consci di essere matematicamente agli ottavi di finale con un pareggio, reagiscono nella ripresa trovando l’1-1 con Vitor Bueno, servito magnificamente da Lucas Lima, autore di un’azione da giocatore più talentoso in campo.

Null’altro partita del girone, l’Independiente Santa Fe fa il suo dovere battendo 2-0 il già eliminato Sporting Cristal in Cile con le reti di Arango e di Plata. I colombiani hanno ora il loro destino nelle proprie mani: battendo il The Strongest a a Bogotá nell’ultima giornata saranno agli ottavi di finale eliminando i boliviani, ora a pari punti. Con qualsiasi altro risultato saranno invece i gialloneri, che hanno una miglior differenza reti, a passare il turno.

Sporting Cristal-Independiente Santa Fe  0-2  20′ Arango, 90′ Plata
The Strongest-Santos  1-1  40′ Chumacero (T), 68′ Vitor Bueno (S)

CLASSIFICA: Santos 9, The Strongest 7, Independiente Santa Fe 7, Sporting Cristal 2

GRUPPO 3 

Risultato clamoroso a Medellín, dove l’Emelec fa l’impresa e batte l’Independiente 2-1 scavalcandolo in classifica. La doppietta di Angulo (male la difesa colombiana sul secondo gol) rende vano il momentaneo pareggio di Viola e gli ecuadoriani compiono così un passo decisivo verso la qualificazione: battendo a Guayaquil nell’ultima giornata il fanalino di coda Melgar saranno agli ottavi di finale.

Il River Plate non si ferma più e, dopo aver vinto alla grande il Superclásico contro il Boca Juniors, batte anche il Melgar. Finisce 3-2 in Perù, con i Millonarios che, pur imbottiti di riserve, battono gli avversari grazie alle reti di Alario in mischia, di Mayada (bravo a ribattere in rete dopo la parata su Andrade e di Nacho Fernández, autore del gol vittoria dopo il momentaneo pareggio del Melgar. Con questi tre punti, la squadra di Gallardo è a un passo dall’essere la miglior prima di tutto il torneo: conquistato un punto al Monumental nell’ultima partita contro il Deportivo Independiente Medellín, il River sarà certo di avere il vantaggio di giocare il ritorno in casa per tutta la competizione nel tabellone a eliminazione diretta.

Deportivo Independiente Medellín-Emelec  1-2  4′ Angulo (E), 18′ Viola (M), 27′ Angulo (E)
Melgar-River Plate  2-3  12′ Alario (R), 20′ Mayada (R), 23′ O. Fernández (M), 62′ Herrera (M), 70′ I. Fernández (R)

CLASSIFICA: River Plate 13, Emelec 7, Deportivo Independiente Medellín 6, Melgar 3

GRUPPO 4

I “miracoli” a volte si ripetono. Come nel 2014, quando poi vinse la Copa Libertadores, il San Lorenzo passa il turno all’ultimo secondo eliminando una squadra brasiliana. Allora fu il Botafogo, sconfitto 3-0, ora è toccato al Flamengo. I brasiliani, a cui bastava un pareggio per raggiungere gli ottavi di finale, si ricorderanno a lungo questa sconfitta per 2-1 al Nuevo Gasómetro. Passato in vantaggio con il tiro dalla distanza di Rodinei al 14′ (male Navarro in porta), il Flamengo ha subito il pareggio di Angeleri, bravo a colpire di testa in tuffo un preciso traversone del nuovo entrato Barrios. Con un quarto d’ora ancora da giocare, il San Lorenzo, spinto dai suoi tifosi, ha cinto d’assedio l’area avversaria trovando il gol qualificazione con il sinistro vincente di Belluschi. Il Ciclón chiude il girone addirittura al primo posto, cosa che sembrava inimmaginabile dopo aver conquistato un solo punto nelle prime tre partite.

Festeggia anche l’Atlético Paranaense e anche in questo caso grazie a una rete nel finale di gara. Dopo che i rossoneri erano riusciti a ribaltare il vantaggio iniziale segnato da Silva per l’Universidad Católica con le reti al 76′ d Eduardo da Silva (bell’azione sulla fascia di Carlos Alberto) e all’82’ in contropiede di Douglas Coutinho, tutto sembrava essersi complicato. All’85’ infatti, Noir con un gran destro sotto l’incrocio dei pali era riuscito a pareggiare per i cileni. Sono bastati però due minuti a Carlos Alberto per riportare l’Atlético Paranense avanti con il gol del definito 3-2 che vale gli ottavi di finale.

San Lorenzo-Flamengo  2-1  14′ Rodinei (F), 75′ Angeleri (S), 90’+2 Belluschi (S)
Universidad Católica-Atlético Paranaense  2-3  36′ Silva (C), 76′ Eduardo da Silva (A), 82′ Douglas Coutinho (A), 85′ Noir (C), 87′ Carlos Alberto (A)

CLASSIFICA: San Lorenzo 10, Atlético Paranaense 10, Flamengo 9, Universidad Católica 5

GRUPPO 5 (25 maggio)

Palmeiras-Atlético Tucumán
Peñarol-Jorge Wilstermann

CLASSIFICA: Palmeiras 10, Jorge Wilstermann 9, Atlético Tucumán 7, Peñarol 3

GRUPPO 6 

L’Atlético Mineiro conquista il primo posto nel girone all’ultima curva battendo 4-1 nello scontro diretto il Godoy Cruz. Senza storia la sfida di Belo Horizonte, con i brasiliani che chiudono il primo tempo già sul 3-0 grazie alla doppietta di Cazares e alla rete di Elias. Nella ripresa, Fred e Garro fissano il risultato sul 4-1 finale, rispettando così il pronostico iniziale che dava il Galo grande favorito per la vittoria del gruppo. Il Tomba deve comunque essere soddisfatto di quanto fatto finora e giocherà per la prima volta nella sua storia un ottavo di finale di Copa Libertadores.

Finisce 1-1 invece la partita tra le già eliminate Libertad e Sport Boys. In Paraguay vantaggio dei padroni di casa con autorete di Rivero e pareggio boliviano all’81’ con Vogliotti.

Libertad-Sport Boys  1-1  18′ aut. Rivero (L), 81′ Vogliotti (S)
Atlético Mineiro-Godoy Cruz  4-1  4′, 29′ Cazares (A), 45′ Elias (A), 49′ Fred (A), 72′ Garro (G)

CLASSIFICA: Atlético Mineiro 13, Godoy Cruz 11, Libertad 6, Sport Boys 2

GRUPPO 7 

La Chapecoense batte il Lanús alla Fortaleza e si rimette in corse per il passaggio del turno nella partita che poteva dare agli argentini la qualificazione agli ottavi di finale. Finisce 2-1, con reti di Wellington Paulista e Luiz Otavio (pessima l’uscita di Andrada sul calcio d’angolo) per i brasiliani e momentaneo pareggio su calcio di rigore di Sand per il Granate. Attenzione però, perché il risultato potrebbe cambiare. Il Lanús infatti ha fato ricorso chiedendo la vittoria a tavolino alla CONMEBOL. Questo il fatto: Luiz Otavio, tra l’altro autore del gol vittoria, non avrebbe potuto giocare in quanto squalificato dopo essere stato espulso nella scorsa partita contro il Nacional. Ci sono serie probabilità che la richiesta venga accolta; resta da capire come mai la Chapecoense abbia schierato il giocatore nonostante una squalifica di tre giornate.

Nell’altro incontro in programma, poche emozioni tra Zulia e Nacional, con gli uruguaiani che gettano al vento una ghiotta occasione per strappare il pass per gli ottavi. I venezuelani restano ancor ani corsa, anche se servirà una combinazione di risultati molto completa per andare avanti.

Zulia-Nacional  0-0
Lanús-Chapecoense  1-2  24′ Wellington Paulista (C), 80′ rig. Sand (L), 88′ Luiz Otavio (C)

CLASSIFICA: Nacional 8, Lanús 7, Chapecoense 7, Zulia 5

GRUPPO 8 (26 maggio)

Guaraní-Deportes Iquique
Grêmio-Zamora

CLASSIFICA: Grêmio 10, Guaraní 10, Deportes Iquique 9, Zamora 0

In grassetto le squadre qualificate agli ottavi di finale, in corsivo le terze classificate che giocheranno la Copa Sudamericana

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.