Torino, Mihajlović: “Vorrei tenere Hart, ma non possiamo permettercelo. Valuteremo un nuovo prestito”

Con la stagione ormai in dirittura d’arrivo, comincia ad avvicinarsi sempre di più la fine del prestito di Joe Hart al Torino. Accolto come un grande colpo la scorsa estate, il portiere inglese ha finora alternato ottime parate e una certa sicurezza tra i pali a prestazioni molto meno esaltanti del previsto, sollevando così più di un dubbio sulla probabilità di un importante investimento dei granata per riscattarlo a giugno.

Il vero problema, infatti, sarà la richiesta del Manchester City per un trasferimento a titolo definitivo, visto che nell’accordo per il prestito non era stata inserita alcuna clausola per il riscatto: una cifra che, così come teme Cairo, rischia di essere troppo elevata per le possibilità di una squadra di medio livello e senza gli introiti provenienti dalle competizioni europee.

È stato proprio il tecnico dei granata Mihajlović ad aver ammesso che l’acquisto di Hart è al momento un’opzione da escludere: “Vorrei che Hart rimanesse al Torino, ma siamo consapevoli, noi come società e lui per primo, che non possiamo comprarlo. Al massimo possiamo prenderlo in prestito un altro anno, ma tutto dipenderà dalla volontà del Manchester City. Vorremmo capire presto se vi sarà tale possibilità, perché se Hart c’è è una cosa, altrimenti bisognerà programmare diversamente. Spero che arrivi una decisione in fretta, così da poter pianificare al più presto il futuro.”

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.