Le conferenze stampa post EA7 Milano-Dolomiti Energia Trento

Copyright MondoSportivo.it / D.Zanetti

Dopo il successo esterno dell’Aquila Basket Trento sull’EA7 per 98-76, la parola passa ai due allenatori nella conferenza stampa post partita. Queste le parole del coach croato Jasmin Repesa:

“Innanzitutto complimenti a Trento perché hanno giocato una partita di livello altissimo. Non posso dire nulla alla mia squadra onestamente, una cosa simile me la sarei aspettata anche prima. Non voglio cercare scuse, ma devo proteggere i miei ragazzi. La mia squadra ha dato tutto, ma con una panchina molto corta – con soli tre esterni – e contro una squadra molto fisica, è stata una sconfitta meritata e giusta. Ora abbiamo bisogno di riposare e provare a recuperare qualcuno”;

“problema esterni? Sicuramente interverremo sul mercato. Dada Pascolo è stato utilizzato come ala piccola perché necessario, ma non è assolutamente il suo ruolo. La condizione di Sanders? Io non posso entrare in questo discorso, devi fare la domanda allo staff medico. Il ginocchio gli da fastidio e fa fatica a fare molti movimenti”;

“siamo a quota otto infortuni stagionali, non mi era mai capitato in tutta la carriera. Il problema è che sono coinvolti tutti gli esterni, la sfortuna non ci sta aiutando. Basti pensare all’infortunio al dito a Fontecchio. Inoltre questa è stata e sarà una stagione molto lunga e fitta di impegni, anche questo ha fatto la differenza”. 

Di seguito invece le principali dichiarazioni di Maurizio Buscaglia – coach della Dolomiti Energia Trento:

“Abbiamo chiuso con cinque uomini in doppia cifra e due a quota otto punti. Bravi poi davvero tutti a far circolare la palla e lottare su ogni rimbalzo. Volevamo cercare di bilanciare i nostri miglioramenti, offensivi, difensivi e in diverse fasi di gioco e ci siamo riusciti. Riuscire a tenere alto il ritmo per tutti i 40′ era il nostro obiettivo primario, infatti la squadra fino all’ultimo secondo ha lottato su tutti i palloni. Dev’essere una mentalità che dobbiamo mantenere in ogni gara”;

“per Marble e Baldi Rossi si tratta di due distorsioni al ginocchio. Per Filippo era anche già pronto il cambio, quindi ora vengono subito in mente i pensieri che sarebbe bastato fare la sostituzione un attimo prima per evitare magari questo infortunio. Comunque fino a che il medico non fa le sue valutazioni io non voglio commentare, incrocio solo dita”.

Condividi
Studente di comunicazione. Cresciuto nel mondo dello sport, patito di calcio, basket e ciclismo. “Malato” di tecnica e tattica, con un trascorso più da calciatore che da giornalista.