Roma, Spalletti: “Il mio futuro? Dipende da tutti, non solo da me”

Copyright Mondosportivo.it/Michael Anthony D'Costa

Serviva una vittoria per dimenticare la delusione europea, per riportare serenità in un ambiente enigmatico, ma soprattutto per ritornare davanti al Napoli e conservare il secondo tempo. A fatica i tre punti sono arrivati superando uno scoglio Sassuolo, più ostico del previsto. Importante l’impatto sulla partita di Džeko, inserito nel secondo tempo dal tecnico giallorosso e capace di realizzare un gol e creare diverse occasioni da rete.

Queste le dichiarazioni di Luciano Spalletti al termine della gara: Non era facile avere una reazione così dopo l’eliminazione in Coppa. Una reazione da professionisti veri, da grandi calciatori. Stasera c’è stata una prestazione, i giocatori hanno dimostrato di essere una squadra forte. Il mio futuro? Dipende da tutti, non solo da me. Se non si vince, si va via. Questo vale per tutti. Se dopo dieci anni non si vince qualcosa, tocca cambiare anche i giocatori”.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.