Championship, 38/a giornata: si rallenta in cima, ne approfitta il Leeds

Marc Stephan / Shutterstock.com

Quando sembrava che Newcastle, Brighton e Huddersfield potessero essere le prime tre classifiche alla fine della stagione, il responso della 38/a di Championship ci consegna una situazione più equilibrata.

Le sconfitte di Brighton e Huddersfield Town (imbarazzante 4-0 a Bristol) e il pareggio dei Magpies danno infatti nuova linfa al Leeds United – che batte proprio il Brighton – e al Reading, vincente a Sheffield contro il Wednesday, altro abitante della zona Playoff. Come vedete nella classifica sottostante, ora il terzo posto è a soli due punti per il Leeds, mentre il secondo a otto lunghezze. Di questa empasse da alta quota ne beneficia anche il Fulham, che, pur sconfitto in casa dal buon Wolverhampton alla terza W consecutiva, vede la zona Playoff a un solo punto.

Attaccato al sogno di rimanere in Championship, il Blackburn è al settimo risultato utile consecutivo. Il terzetto Burton-Nottingham Forest-Bristol ha un margine di un solo punto sui Rovers. La lotta per evitare l’ultimo posto in League One (con Roterham condannato e Wigan attardato) sarà questione tra queste quattro squadre, e si concluderà solo nelle ultime giornate.

RISULTATI
17/3

Sheffield-Reading 0-2
Bristol-Huddersfield 4-0

18/3

Nottingham Forest-Derby County 2-2
Wigan-Aston Villa 0-2
Norwich-Barnsley 2-0
Birmingham-Newcastle 0-0
QPR-Roterham 5-1
Blackburn-Preston 2-2
Burton-Brentford 3-5
Fulham-Wolverhampton 1-3
Cardiff-Ipswich 3-1
Leeds-Brighton 2-0

Classifica (* = una partita in meno)

Newcastle78Cardiff51
Brighton77Brentford50
Huddersfield*71QPR50
Leeds69Wolverhampton*45
Reading67Ipswich Town45
Sheffield62Birmingham45
Fulham61Burton Albion41
Norwich City57Nottingham Forest41
Preston57Bristol City41
Derby County53Blackburn40
Barnsley51Wigan34
Aston Villa51Rotherham17
Condividi
È convinto la vita sia una brutta imitazione di una bella partita di football. Telecronista, editorialista, allenatore. Vive di passioni quindi probabilmente morirà in miseria. Gioca a golf con pessimi risultati; ma d'altra parte, chi può affermare il contrario?