Cyprus Cup 2017, Italia-Svizzera 0-6

Allo stadio Antonis Papadopoulos di Larnaca si è disputata Italia-Svizzera, ultima gara del girone della Cyprus Cup 2017. Ha vinto la Svizzera per 6-0 e l’Italia disputerà la finale per l’11esimo posto mercoledì alle 10 probabilmente contro la Nuova Zelanda.

Dopo pochi minuti la Svizzera passa in vantaggio: palla rubata a centrocampo a Linari da Humm che vede Gritti fuori dai pali e la beffa con un profondo pallonetto. L’Italia non riesce ad uscire dalla propria metà campo e le elvetiche collezionano calci d’angolo e calci di punizione e sfiora il raddoppio al 18′ con il colpo di testa di Kiwic su cui si eleva Gritti e sventa la minaccia: il portiere del Mozzanica però ha un infortunio pochi minuti dopo uscendo malamente su un cross e ne approfitta Reuteler che segna il raddoppio praticamente a porta vuota. Le Azzurre hanno una buona occasione in contropiede al 28′ con Bergamaschi ma subiscono la terza rete al 32′ con Wälti che approfitta di uno scarico dalla destra di Burki e trafigge Gritti con un preciso rasoterra da fuori area. Al 38′ possiamo finalmente registrare il primo tiro italiano nello specchio della porta da parte di Giugliano ma la deviazione di un difensore lo rende facile preda di Friedli: l’ultima occasione del primo tempo è una punizione sempre di Giugliano che finisce tra le braccia di Friedli.

Il secondo tempo comincia come è finito il primo e la Svizzera arrotonda le marcature con Reuteler che sigla la sua personale doppietta. L’Italia si fa rivedere in avanti con un buon tiro di Bonansea al 58′ che viene parato a terra da Friedli e con un pallonetto di Bonansea al 72′ che finisce alto di poco: è un buon momento per le Azzurre che hanno la grande occasione sui piedi di Sabatino al 76′ ma l’attaccante del Brescia alza di poco da ottima posizione. Nel migliore momento dell’Italia arriva la quinta rete della Svizzera con Crnogorcevic che fulmina la difesa azzurra e supera Gritti di destro: due minuti dopo Crnogorcevic sigla la sua doppietta personale su calcio di rigore concesso per fallo in area di Gritti in uscita su Ismaili. Le elvetiche avrebbero anche l’occasione di segnare la settima rete nel finale ma Ismaili cincischia sotto porta e viene beffata dalla difesa azzurra: al 90′ arriva la traversa colpita da Bonansea che rende ancora più amara la sconfitta italiana.

 

ITALIA-SVIZZERA 0-6 (0-3)

Italia (4-4-2): Gritti; Di Criscio, Boattin, Linari, Vigilucci; Bergamaschi (46′ Bonansea), Parisi, Carissimi, Cernoia; Giugliano (55′ Gabbiadini), Sabatino. A disp.: Tasselli, Serafino, Tucceri Cimini, Spinelli, Piacezzi, Gama, Stracchi, Girelli, Galli. All. Antonio Cabrini
Svizzera (4-4-2): Friedli; Rinast (46′ Zehnder), Abbè, Kiwic (72′ Calligaris), Kuster; Wälti (46′ Maritz), Bernauer (46′ Moser), Bürki (60′ Mauron), Humm; Crnogorcevic, Reuteler (60′ Ismaili). A disp.: Thalmann, Michel, Mégroz, Terchoun, Aigbogun, Bernauer, Brunner, Bachmann, Dickenmann. All. Martina Voss-Tecklenburg
Marcatrici: 6′ Humm, 21′ Reuteler, 33′ Wälti, 50′ Reuteler, 81′ e 83′ rig. Crnogorcevic
Note-Ammonite: Bergamaschi, Bonansea, Gritti (I), Kiwic (S)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.