Iraq, kamikaze si fa esplodere durante una partita di calcio

Sangue e innocente e terrore. Dopo gli attentati a Bruxelles, questa volta l’Isis ha colpito in Iraq, ad Al Asriyam una cittadina distante 40 km da Baghdad. Un kamikaze si è fatto esplodere durante la premiazione di un torneo amatoriale di calcio, provocando la 29 morti e 65 feriti. Tra le vittime c’è anche il sindaco della cittadina, che al momento dello scoppio stava premiando alcuni dei protagonisti della partita. Si tratta dell’ennesimo gesto vigliacco che cerca di portare paura e disordine in Iraq.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it