NBA: all’Ovest l’ultimo All Star Game di Kobe Bryant. Ancora Westbrook MVP.

Western Conference – Eastern Conference 196-173

Come prevedibile e come suggerito del punteggio finale, l’All Star Game di Toronto è stato il solito spettacolo in cui le difese non sono scese sul parquet. A trarne maggior giovamento, chi per un motivo chi per l’altro, sono stati Kobe Bryant, Paul George e Russell Westbrook.

Il primo, al suo ultimo (diciottesimo, secondo ogni tempo) All Star Game, ha giocato 26 minuti segnando 10 punti. A parte i numeri, grossa commozione per il black mamba, che lascerà il mondo del basket giocato a fine stagione. LeBron James (Cleveland Cavaliers) in serata lo supera nel numero di punti segnati in questa annuale partita, ma i riflettori sono stati tutti per il giocatore dei Lakers.

George (Indiana Pacers) ha invece fatto registrare 41 punti, solo uno in meno del record di ogni tempo. A vincere è stata la rappresentativa della Western Conference, guidata dall’MVP della partita Russell Westbrook (Oklahoma City Thunder), che segna 31 punti in 22 minuti per la squadra trionfatrice. Westbrook è il primo giocatore a vincere due titoli di MVP dell’All Star Game consecutivi dai tempi di Bob Pettit (St. Louis Hawks – 1958/59).

Condividi
Da Milano, città che odia, ha viaggiato in buona parte del Mondo. La sua passione è il football, scrive su due siti di sport americano ed ha collaborato come reporter con calciomercato.com dai campi di Lega Pro. Email: damichielini@mondosportivo.it