Coppa Italia Femminile: Bardolino Verona – Zen.Sky Padova 14-0

Bardolino Verona e Zen.Sky Padova si affrontano sul sintetico di via Sogare per i sedicesimi di Coppa Italia Femminile: Mister Longega deve fare a meno di Marta Mason febbricitante ma può contare su Squizzato e Ramera. Le scaligere vincono con una goleada nel segno di Gabbiadini, autrice di quaterna. Ora c’è il Como per il primo impegno di campionato.

Le gialloblù sbloccano subito il risultato al 6′ minuto con Napoli che ribatte in rete una respinta di Chilesotti su tiro di Martina Gelmetti. Poco dopo Gabbiadini, Gelmetti e Maria Karlsson (traversa e palo per lei) mancano il raddoppio che arriva al 18’ con la giovane numero dieci che raccoglie l’assist di Toselli e mette dentro facilmente il 2-0. Il tris scaligero arriva al 23′ con Veronica Napoli che lanciata centralmente infila in porta la sfera mentre il quattro a zero giunge al 29′ con Ramera che gira in rete una palla vagante in area. La goleada continua con il quinto gol ad opera di Gabbiadini che al 36′ finalizza  al meglio una bella azione corale delle scaligere e con rigore trasformato dalla stessa per un atterramento di Gelmetti in area.
Il Padova sbanda e il Verona dilaga: prima l’italo-canadese Lagonia sola davanti al portiere mette a fil di palo e dopo Silvia Toselli appena dentro l’area trova l’angolino alto. Si va al riposo con un eloquente otto a zero.

Le veronesi sono più tranquille nella ripresa e mantengono costantemente il pallino del gioco senza spingere eccessivamente, segnando il nono gol al 71’ con Lagonia che deve solo mettere in rete una palla servita splendidamente da Silvia Toselli che supera l’intera difesa avversaria prima di servire la compagna.
La Gabbiadini ha il tempo di trasformare un altro rigore e di segnare l’undicesimo gol prima di cedere il nome sul tabellino dei marcatori a Federica Di Criscio che incorna alla perfezione il cross dalla bandierina di Lagonia, tabellino che si arricchisce con i nomi di Carlotta Baldo e di Martina Gelmetti per la sua personale doppietta.

VERONA – PADOVA 14-0 (8-0)

VERONA: Ohrstrom, Squizzato (15′ st. Marconi), Ledri, Ramera, Karlsson (1′ st. Belfanti), Di Criscio, Tosellui, Gabbiadini, Napoli (23′ st. Baldo), Gelmetti, Lagonia. A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Belfanti. Allenatore: Renato Longega.
PADOVA: Chilesotti, D’Antonio, Mazzucato, Michielon, Dal Pozzolo, Zabbeo ( 1′ st. Sarin), Pizzeghello, Barzati (1′ st. Gioffrè), Giacometti, Ferrato (17′ st. Favero), Baldan. A disposizione: Rapesi, Sarin, Callegaro, Pauro, Favero, Gioffrè. Allenatore: Mauro Baldan.
ARBITRO: Daniele Perenzoni di Rovereto, assistenti Vinco e Dafani.
RETI: 6′ e 23’ Napoli, 18′ e 92’ Gelmetti, 29′ Ramera, 36′, 40’(rig), 72’ (rig) e 74’ Gabbiadini, 42′ e 71’ Lagonia, 44′ Toselli, 78’ Baldo, 83′ Di Criscio.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.