Premier League, 34/a giornata: affondano QPR e Reading, vincono Arsenal e Sunderland

34/a giornata di Premier League, le gare del Sabato annunciano il primo “mezzo” verdetto della stagione: Reading e QPR sono a un passo dalla retrocessione. Per entrambe arriva una sconfitta che è, di fatto, una condanna. Il QPR crolla in casa, perdendo contro lo Stoke City per 0-2, in quello che era il vero, e ultimo, scontro-salvezza della sua stagione. L’ultima chiamata possibile, con il vantaggio di giocarla a Loftus Road, si trasforma invece in un incubo, con i Potters bravi a concretizzare con Crouch e Walters e i padroni di casa, ancora una volta, a mostrare solo la propria mediocrità. Perde anche il Reading, 2-1 sul campo del Norwich, con i Canaries che trovano la salvezza matematica, mentre per i Royals si avvicina la retrocessione, ormai a un solo punto dalla matematica condanna.

Bella vittoria del West Ham, ad Upton Park, contro il Wigan. Un 2-0 pesante per gli uomini di Martinez, aggrappati alle speranze di salvezza grazie alla gara da recuperare contro lo Swansea (che oggi ha pareggiato 0-0 contro il Southampton), ma in crisi di risultati e con la mente, forse, già alla finale di FA Cup. Il West Ham di Allardyce, invece, grazie alle reti di Jarvis e Nolan, si toglie dai pasticci e potrà godersi con serenità il finale di stagione. Al The Hawthorns un punto per parte tra WBANewcastle, piccolo passo in avanti per i Geordies in chiave salvezza.

Gara strana a Craven Cottage, invece, dove l’Arsenal batte il Fulham 1-0 e continua la rincorsa al posto Champions. L’espulsione di Sidwell dopo un quarto d’ora permette ai Gunners di prendere il comando delle operazioni e Mertesacker trova il gol del vantaggio in chiusura di frazione. Nella ripresa il Fulham non riesce ad aumentare i ritmi fino agli ultimi minuti quando, complice l’espulsione di Giroud (che salterà la sfida contro il Manchester United), l’Arsenal arretra e concede più spazio per il tentativo di assedio finale. Il Fulham, però, non sfonda e l’Arsenal festeggia 3 punti fondamentali.

Vince il Sunderland, 1-0 cruciale contro l’Everton, con rete decisiva di Sessegnon nel finale del primo tempo. Per i Mackems allenati da Paolo Di Canio sono 3 punti fondamentali nella corsa alla salvezza e la classifica parla di un momentaneo +6 sul Wigan (che ha una gara da recuperare). L’Everton, invece, dice addio forse definitivamente alle possibilità di conquistare un piazzamento “europeo” per la prossima stagione, restando bloccato a 56 punti in sesta posizione, a -2 dal Tottenham (quinto) e -5 dal Chelsea (quarto), avendo però giocato due partite in più.

Sabato
Fulham-Arsenal: 0-1 (43′ Mertesacker)
Norwich-Reading: 2-1 (50′ R. Bennett (N), 51′ E. Bennett (N), 72′ McCLeary (R))
QPR-Stoke: 0-2 (43′ Crouch, 76′ rig. Walters)
Sunderland-Everton: 1-0 (45′ Sessegnon)
Swansea-Southampton: 0-0
WBA-Newcastle: 1-1 (8′ Gouffran (N), 64′ Jones (W))
West Ham-Wigan: 2-0 (21′ Jarvis, 81′ Nolan)

Domenica
Tottenham-Manchester City
Liverpool-Chelsea

Lunedì
Manchester United-Aston Villa

PER VEDERE LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.