Mazzarri: “Cagliari? Partita difficile come quella con il Milan”

Walter Mazzarri si è presentato in conferenza stampa per la consueta intervista pre gara. Il Napoli sarà impegnato domenica pomeriggio contro il Cagliari: “Non voglio che la squadra inconsciamente pensi a questa partita col Cagliari come un match meno difficile di quello giocato a San Siro – si legge sul sito del ufficiale degli azzurri -. Non mi va che i miei ragazzi cavalchino l’onda mediatica del secondo posto blindato. Il campionato è ancora lungo ed aperto. Il Cagliari ha fatto più punti di noi nel girone di ritorno e questo la dice lunga sul valore e la condizione dell’avversario in questo momento. In più hanno una libertà mentale superiore alla nostra perchè sono salvi e sereni.Per questo ci sono tanti motivi per ritenerla una gara delicata e difficile”.

Sulla formazione il tecnico ha ancora dei dubbi: “Oggi farò l’ultimo allenamento e deciderò. Ripeto, al di là di chi manderò in campo, voglio che i calciatori non caschino nel tranello di ritenere conquistato il secondo posto. Il Milan può anche vincerle tutte a guardare il calendario. E’ una signora squadra che può battere anche la Juve. Noi dobbiamo pensare solo al nostro cammino. E’ il momento di accelerare e dare una svolta per conquistare la Champions“.

Infine una battuta su Pandev e Armero: “Goran per me è stato decisivo tutto l’anno. Adesso sta vivendo un ottimo momento di forma e sta andando in porta, ma anche in passato ha propiziato tante azioni che si sono tramutate in gol. Con Armero ho provato una soluzione che potrei riproporre in futuro con lui e Zuniga a sovrapporsi a sinistra. Il colombiano è un giocatore molto duttile e utile, può giocare sia da terzino che da ala

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it