Milan, Ambrosini: “La Juve merita il primo posto. Andiamo a Torino concentrati”

Intervistato da Milan Channel, il capitano rossonero Massimo Ambrosini ha tranquillizzato i tifosi sulle sue condizioni (“Sto bene, ho avuto solo un piccolo problema fisico”) e ha parlato delle ultime partite della sua squadra: “Nelle ultime due gare ci è mancata un po’ di lucidità, dovevamo gestire meglio il vantaggio. Ora dobbiamo cercare di tenere lontana la Fiorentina e di avvicinarci al Napoli”. Ambrosini sa che la sua squadra non potrà ripetere lo stesso errore domenica contro i bianconeri: “La Juve ha grandi giocatori e i punti che ha se li merita tutti. Stanno anche bene fisicamente, non è mai facile affrontare una squadra così. Dobbiamo andare a Torino e cercare di affrontare la gara in un certo modo, altrimenti rischi di fare brutta figura”.

Sul compagno di reparto Montolivo, Ambro spende parole di stima: “Ha tutto per essere leader e sarà un punto di forza del futuro del Milan. Chissà se la società gli vorrà affidare la fascia da capitano”. Lui che è fra i pochi rimasti della vecchia guardia, ha anche avuto modo di valutare la stagione dei giovani rossoneri: “Si vedeva già l’anno scorso che El Shaarawy poteva fare il salto di qualità, ma quello che più mi ha stupito è Mattia (De Sciglio, ndr), ha avuto costanza e ha giocato grandi partite una dopo l’altra. Anche Niang ha grandi potenzialità”. Cosa servirà al Milan per vincere la prossima stagione? Il capitano è sicuro: “Servono idee e maturità mentale per vincere tutte le partite”.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina. Email: fcucinotta@mondosportivo.it