Roma, Andreazzoli: “Non devo dimostrare nulla. Osvaldo? Il gruppo è unito”

“Sicuramente oggi abbiamo avuto il carattere che era mancato in stagione, si può dire così. L’avevo visto già nel derby, però oggi abbiamo ottenuto forse anche di più di quello che abbiamo meritato in campo, mentre lunedì abbiamo ottenuto meno”. L’analisi è di Aurelio Andreazzoli, tecnico della Roma, ai microfoni di Sky: la Roma ha vinto a Torino, la gara è stata decisamente difficile. “Dopo l’espulsione di Balzaretti, siamo riusciti a vincere ugualmente contro una squadra forte e organizzata. Il Toro ha avuto forse le stesse nostre occasioni se non di più, ma in campo ho visto una squadra che ha dimostrato quel carattere che prima aveva mostrato solo saltuariamente. Osvaldo? Per un attaccante il gol è particolare, sono contento che Osvaldo lo abbia ritrovato. I compagni lo hanno sommerso tutti facendo capire quanto la squadra sia unita, è successo lo stesso anche al gol di Lamela, e questi sono fatti. Io non devo dimostrare niente – ha aggiunto Andreazzoli – Totti in panchina non è stata una scelta per dimostrare le mie qualità, ma solo ed esclusivamente per il bene della squadra. Nessuno può dire che questa squadra non stia con me, a loro serve una persona che faccia rispettare le regole e io lo sto facendo” ha concluso l’allenatore giallorosso.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it