Lega Pro, Seconda Divisione: Martina Franca-Aprilia 1-2

Una sconfitta evitabile per il Martina, l’ennesimo risultato negativo tra le mura amiche che apre un rush finale verso la salvezza che per i biancoazzurri si preannuncia tortuoso. Poca lucidità contro un Aprilia ordinato e capace di sbloccare il risultato già nei primi minuti. Il pareggio di Gambino è reso nullo da una sfortunata uscita di Perina sanzionata con il calcio di rigore decisivo da un Sig. Oliveri la cui prestazione risulta nel complesso assolutamente insufficiente.

Doveroso e commosso il ricordo ad inizio gara (non accompagnato purtroppo dal minuto di raccoglimento richiesto) dedicato a Vincenzo Berti, ex calciatore biancoazzurro scomparso tragicamente alcuni giorni fa. Messaggi di cordoglio di tutti i gruppi organizzati e scroscianti applausi a ricordare un grande uomo e giocatore che ha lasciato ricordi unici in Valle d’Itria. Al 2’ primo brivido per la porta locale: una punizione dal limite dell’area di Criaco varca di poco la traversa con Perina ben appostato. Tre minuti dopo un capovolgimento di fronte laziale porta al tiro Gomes (bella risposta di Perina) e Croce (palla di pochissimo fuori). All’9’ minuto arriva il gol degli ospiti: una punizione battuta in velocità al limite dell’area innesca l’azione di Sassano che entra in area dalla destra e beffa Perina in uscita con un preciso diagonale. Subito dopo il gol Gambuzza, non al meglio, viene sostituito da De Lucia. La reazione del Martina è blanda e si concentra nel destro di Provenzano al 14’ telefonato e rasoterra preda facile di Di Vincenzo. Ancora Provenzano sfrutta una torre di Gambino e prova il sinistro al 22’ che termina di poco a lato. Dopo oltre un quarto d’ora di pressione arriva il meritato pareggio da parte del Martina al 28’: un cross dalla mediana è intercettato da Gambino al limite dell’area. Spalle alla porta aggancia, si gira e prova il destro rasoterra che incoccia sul palo alla destra di Di Vincenzo ed entra in rete. Gran gol dell’avanti biancoazzurro. E’ ancora Gambino nei minuti seguenti, galvanizzato dalla rete del pareggio, a tentare più volte di mettere a segno la sua doppietta ma senza fortuna. Al 40’ punizione dal limite dell’area guadagnata da Petrilli. La parabola di Fiorentino termina di poco alta sulla traversa. Al 42’ bella azione personale di Criaco che evita l’intervento di un difensore locale e prova il tiro dal limite dell’area trovando il palo pieno a Perina battuto.

Al 44’ papera colossale del direttore di gara: su un lungo lancio dalle retrovie Gambino tenta di conquistare palla a limite dell’area e Mariotti sposta in modo palese il pallone con la mano. L’arbitro ferma il gioco e ammonisce l’avanti martinese anziché concede la punizione e il ‘giallo’ a Mariotti. Senza altri sussulti termina un primo tempo abbastanza emozionante. La ripresa inizia con l’esposizione in Curva Nord di uno striscione in onore di Vincenzo Berti: ‘La nostra maglia hai sudato e onorato, Vincenzo Berti mai sarai dimenticato’. Al 4’ torre di Gomes su punizione per Sassano che prova il destro da centro area trovando Perina pronto alla presa bassa. Al 7’ l’arbitro concede un rigore per una presunta carica di Perina su Frigerio. Dal dischetto Calderini spiazza l’estremo martinese e ridà il vantaggio agli ospiti. Pericolosi i padroni di casa al 17’: azione in velocità Mangiacasale-Scarsella al limite dell’area. Palla a Gambino che tenta la rovesciata con la palla che termina alta sulla traversa. Al 23’ Dispoto ci prova con un tiro-cross poco convincente e i biancoazzurri continuano a cercare la profondità ma con poca lucidità. Pericolosissima la discesa di Gomes sulla sinistra al 26’, palla ceduta all’accorrente Ferri Marini (entrato al posto di Calderini) che col destro non trova la porta da distanza ravvicinata. Alla mezz’ora è ancora pericoloso l’Aprilia con il diagonale di Criaco dal vertice destro dell’area di rigore, Perina smanaccia un pallone difficile. Poco convinto il colpo di testa di Gambino al 34’ su cross dalla destra di Dispoto. Al 35’ la punizione di Ancora dal vertice sinistro dell’area di Ancora è deviata da Sassano e termina di pochissimo a lato con Di Vincenzo battuto. Brutto fallo di Gomes al 36’ su Petrilli e l’Aprilia resta in dieci per il rosso diretto comminato al giovanissimo attaccante ospite. Azione confusa del Martina al 42’ con una discesa di Mangiacasale che favorisce i tiri ravvicinati di Ancora e Filosa assolutamente fuori misura. Poco o nulla da segnalare sino al termine dell’incontro se non l’ennesimo passo falso di un Martina che ormai non riesce più a vincere al ‘Tursi’ e che deve piegarsi ad un Aprilia ordinato e convinto. Ora il cammino verso la salvezza si fa più tortuoso per i biancoazzurri.

AS MARTINA FRANCA – APRILIA 1-2
Reti: 9’pt Sassano (A), 28’pt Gambino (M), 8’st Calderini (A, rig.)

MARTINA FRANCA (4-4-2): Perina, Dispoto, Tundo, Fiorentino, Gambuzza (10’pt De Lucia), Filosa, Mangiacasale, Scarsella, Gambino, Petrilli, Provenzano (18’st Ancora). All. Bitetto. A disp.: Modesti, Bagaglini, Salese, Anaclerio, Di Dio.
APRILIA (4-4-2): Di Vincenzo, Cane, Frigerio, Amadio, Sembroni, Mariotti, Sassano (45’st Comini), Croce, Calderini (24’st Ferri Marini), Criaco (41’st Lattanzio), Gomes De Pina. All. Favaretto. A disp.: Caruso, Carta, Stankovic, Rante.

Ammoniti: Gambino (M), Sembroni (A). Espulso: Gomes (A). Angoli: 5-2. Recupero: 2’, 5’.
Note: Spettatori 600 circa. Assente la tifoseria ospite.
Arbitro: Sig. Mirko Oliveri di Palermo. Assistenti: Sigg.ri Gennaro Zuccaro di Napoli e Alfonso Annunziata di Torre Annunziata.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it