Novara, Aglietti: “A Livorno per vincere. La nostra forza è la serenità”

Continua la marcia inarrestabile del Novara verso la Serie A. La vittima di oggi risponde al nome del Vicenza, risucchiato ormai nei bassifondi della classifica di Serie B. Un 3-1 casalingo, quello dei piemontesi, che candida seriamente il Novara a un ruolo da protagonista nei play off.

Alfredo Aglietti, mister del Novara, avverte il Livorno, prossimo avversario in campionato e fresco di un secondo posto in solitaria: “A Livorno il pareggio ci serve poco, andremo là per vincere, perché ce la vogliamo giocare fino all’ultimo. Verona, Livorno e Sassuolo meriterebbero la Serie A, ma noi non siamo inferiori a nessuno”. Sul match vinto contro i veneti (quinta vittoria di fila per il Novara “delle meraviglie”), il tecnico ha detto di aver visto “una grande serenità, non ci siamo scomposti e questo è merito di quanto facciamo in allenamento. Anche a livello mentale siamo cresciuti parecchio: anche se passiamo in svantaggio, continuiamo a fare il nostro gioco”.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina. Email: fcucinotta@mondosportivo.it