Allegri: “Se perdiamo, addio secondo posto”

“Il Napoli sta ripetendo un’annata come due anni fa, sta facendo grandissime cose, ha avuto un momento di difficoltà ma si è ripreso. Ha quattro punti di vantaggio e quindi il destino del secondo posto è nelle sue mani, l’unica cosa che possiamo fare è cercare di vincere per mantenere aperta la porta secondo posto. Solamente con la nostra sconfitta nostro sarebbe chiuso il discorso secondo posto. Bisogna cercare di giocare di vincere senza pensare alle ammonizioni”. 

Esordisce così, mister Allegri nella conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Milan. Il tecnico è ritornato anche sulle polemica degli arbitri nella gara della scorsa settimana: “Non sento mai dire a qualcuno dell’episodio favorevole concesso dall’arbitro. Bisogna accettare le decisioni in totalità serenità, anche se non è facile. Domenica ci abbiamo messo del nostro, era tutto facile e semplice, nel secondo tempo era una gara da portare a casa. Ridurre tutto a un episodio sarebbe riduttivo – riporta il sito ufficiale rossonero –. Domenica la squadra ha dimostrato di stare bene fisicamente. Non dobbiamo giocare al risparmio anche quando le gare sembrano essere chiuse. Nelle sei partite finali diventeranno importanti anche coloro che hanno giocato meno”.

Su chi sostituirà Balotelli, Allegri ha dei dubbi: “Pazzini è un grande professionista, un giocatore intelligente che fa gol e dà profondità alla squadra. Sono sereno, anche se perdiamo un giocatore come Balotelli che ha la giocata del campione, ma ne faremo a meno. Anche Robinho è in una buona condizione, a Chievo ha fatto una buona prestazione è un campione, se dovessi farlo giocare dall’inizio farà sicuramente bene, perché nelle partite chiave esce sempre la classe del campione”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it