VIDEO – Copa Libertadores: tra Vélez ed Emelec uno 0-0 che non dispiace a nessuno, Grêmio e Flu tremano ancora

Abbandoniamo la quinta giornata di questa fase a gironi di Copa Libertadores 2013 per entrare nel pieno della 6/a e ultima giornata, giornata che vedremo concludersi solo nella prossima settimana.

Intanto vincono le brasiliane Palmeiras e Corinthians rispettivamentre contro Libertad e San José mentre il derby verdeoro tra Grêmio e Fluminense si risolve in un pareggio senza reti in una gara che – dal punto di vista realizzativo – ci saremmo attesi ben diversa; a segno anche anche i peruviani del Real Garcilaso, mentre i connazionali dello Sporting Cristal rimediano una dura sconfitta contro il Tigre che li relega in fondo alla classifica del proprio gruppo decretandone, di fatto, l’uscita dalla Copa Libertadores. Tre punti, infine, anche per Peñarol – a cui, però, non bastano le tre reti inflitte ai cileni dell’Iquique per passare agli ottavi di finale -, Santa Fe – impegnato nel derby colombiano con il Deportes Tolima -, Tijuana, Universidad de Chile e Olimpia – che cala il poker contro il Newell’s Old Boys -, mentre Vélez ed Emelec si devono accontentare – ma forse neanche senza troppo rammarico – di un pareggio, anch’esso senza reti.

VELEZ SARSFIELD – EMELEC 0-0

Un pareggio non era certo inaspettato anche alla vigilia del match, con un Vélez già agli ottavi e un Emelec a cui il punto dava la certezza della qualificazione indifferentemente da quale risultato avrebbero ottenuto gli uruguaiani del Peñarol; e così è stato. Non troppe le occasioni da una parte e dall’altra se si esclude la rete annullata agli ospiti al 40′ quando Zeballos, pescato in area dal solito Mondaini, addomestica il pallone con l’aiuto del braccio sinistro e trafigge Sosa – per il guardalinee non c’è dubbio e Marcelo de Lima Henrique annulla il gol – e l’azione del Vélez nel finale di gara, quando da sotto porta il sinistro di Rescaldani termina inspiegabilmente sopra la traversa. 0-0, dunque, e passaggio agli ottavi per entrambi, mentre tornano a casa gli uruguagi di Montevideo, usciti comunque dalla competizione a testa alta con la bella vittoria sul Deportes Iquique di cui si rende protagonista la doppietta di Zalayeta. 

CORINTHIANS – SAN JOSE 3-0

http://www.youtube.com/watch?v=k2a_XDjonTk

Tre punti facili per i verdeoro del Corinthians che – rimossi i fantasmi dei brutti ricordi dell’andata terminata con la morte di un ragazzo boliviano – vince in casa propria contro il San José calando un tris netto. Ad aprire le danze è Romarinho con un colpo di testa al 25′ su calcio di punizione battuto dalla sinistra dell’area di rigore da Emerson Sheik; il raddoppio arriva nella ripresa sempre grazie alla buona iniziativa di Sheik che salta un uomo e crossa in mezzo per Guerrero – va detto, in posizione irregolare -, abile a controllare di petto al volo e tirare in porta battendo Lampe. La reazione dei boliviani è troppo timida per impensierire la retroguardia del Corinthians e allo scadere del recupero Edenilson – entrato all’80’ per Paulinho – confeziona il terzo gol grazie a una splendida azione ancora una volta innescata dal tacco di Emerson Sheik – certamente il migliore in campo – per Jorge Henrique, bravo a girarsi e trovare il corridoio giusto per Edenilson che arrivava in corsa e che non deve far altro che battere il portiere.

GREMIO – FLUMINENSE 0-0

http://www.youtube.com/watch?v=UI459AQBV3w

0-0 anche nel derby tutto brasiliano tra Grêmio e Fluminense, un punto ciascuno che, se da una parte non fa scivolare nessuna delle due al di sotto della seconda posizione utile, non permette neanche ad alcune delle due squadre di timbrare in anticipo il pass per gli ottavi. L’andamento della gara viene senz’altro condizionato dall’inferiorità numerica in cui si vengono a trovare i padroni di casa in seguito al rosso diretto rimediato da Cris per il duro intervento su Rafael Sobis sul finale di primo tempo. Tuttavia le azioni pericolose non sono mancate come quella del Flu con lo stesso Sobis che da distanza ravvicinata e con il portiere a terra non trova la coordinazione e spara alto o, ancora, poco più tardi quando Rhayner è bravo a toccare al volo sul lancio del compagno anticipando Dida e depositando in rete ma si vede annullare il gol per posizione – più che dubbia – di fuorigioco; il Grêmio, più aggressivo nel primo tempo, prova a rispondere soprattutto con le punizioni insidiose del solito Fernando che non trova però – seppur per poco – l’incrocio vincente.

OLIMPIA – NEWELL’S OLD BOYS 4-1

http://www.youtube.com/watch?v=vl_1OYfm3JI

La trasferta degli argentini non era certo delle più facili, ma forse in non molti avrebbero scommesso su una vittoria tanto netta dei padroni di casa. I paraguaiani dell’Olimpia calano il poker contro il Newell’s aprendo le marcature su calcio di rigore trasformato da Salgueiro; l’intervento scomposto del portiere ne provoca l’espulsione diretta e le cose si mettono male per gli argentini costretti a sacrificare – dopo aver perso in avvio di gara l’esterno sinistro Figueroa -anche l’esterno destro Tonso, inevitabilmente calando in fase offensiva. Nonostante l’inferiorità numerica i ragazzi di Martino riescono a pareggiare i conti a inizio ripresa grazie all’ottima intesa tra Casco, Pérez e Cruzado che porta quest’ultimo allo splendido assist per lo stesso Casco che addomestica di petto il pallone e incrocia sul secondo palo. Le speranze del Newell’s hanno, però, i minuti contati e i padroni di casa – dopo una clamorosa occasione mancata al 51′ – trovano il vantaggio al 54′ con il colpo di testa di Ferreyra; per venti minuti circa sono gli Old Boys a impostare il gioco portandosi vicini al pareggio in un paio di occasioni, ma al 74′ è ancora l’Olimpia a colpire, ancora con Salgueiro che finta il tiro di potenza e poi piazza di mancino morbido da fuori area cogliendo impreparato l’estremo difensore. Il 3-1 fa male agli argentini che tre minuti più tardi ammainano le vele subendo il poker ancora con Ferreyra lasciato libero di colpire di testa e capitolando, così, definitivamente.

Ricapitolando, dunque, volano già agli ottavi di Copa Libertadores Nacional e Boca Juniors nel Gruppo 1Atlético Mineiro nel Gruppo 3Vélez ed Emelec nel Gruppo 4Corinthians e Tijuana nel 5Santa Fe e la coppia OlimpiaNewell’s – quest’ultima nonostante la bruciante sconfitta contro i primi – rispettivamente nei gruppi 6 e 7, mentre rimangono aperti i giochi nel Gruppo 8, dove le brasiliane Grêmio Fluminense – al momento alla testa della classifica – rischiano di vedersi soffiare a sorpresa il passaggio di turno dai venezuelani del Caracas e dai cileni dell’Huachipato

I risultati della settimana (5/a – 6/a giornata) di Copa Libertadores:

Peñarol – Deportes Iquique 3-0 (1-0)
39′ Zalayeta (Assist di Gallegos), 74′ Zalayeta (Assist di Nunez), 76′ Aguirregaray

Vélez Sarsfield – Emelec 0-0 (0-0)

Tigre – Sporting Cristal 3-1 (1-0)
24′ Leguizamon (Assist di Penalba), 49′ Pérez Garcia (Assist di Leguizamon), 54′ Botta; 71′ Lobaton (Assist di Rengifo)

Deportes Tolima – Santa Fe 1-2 (0-0)
51′ Chara (Assist di Silva); 60′ Martinez Borja, 79′ Martinez Borja (Assist di Pérez)

Real Garcilaso – Cerro Porteño 5-1 (2-1)
9′ Gamarra (Assist di Ramos), 37′ Montes (Assist di Ferreira), 73′ Ferreira (Assist di Retamoso), 77′ Ramos, 90′ Gamarra; 13′ Nanni

Corinthians – San José 3-0 (1-0)
26′ Romarinho (Assist di Emerson Sheik), 60′ Guerrero (Assist di Emerson Sheik), 93′ Edenilson (Assist di Jorge Enrique)

Tijuana – Millonarios 1-0 (0-0)
93′ Martinez (Assist di Enriquez)

Grêmio – Fluminense 0-0 (0-0)

Palmeiras – Libertad 1-0 (0-0)
53′ Charles (Assist di Wesley)

Deportivo Lara – Universidad de Chile 2-3 (1-1)
45’+2 Torrealba, 85′ Valoyes; 45’+1 Civelli (Assist di Aranguiz), 47′ Diaz (Assist di Aranguiz), 79′ Cortés (Assist di Huerta)

Olimpia – Newell’s Old Boys 4-1 (1-0)
32′ Salgueiro (R), 55′ Ferreyra (Assist di Salgueiro), 75′ Salgueiro (Assist di Ferreyra), 78′ Ferreyra (Assist di Jorge Baéz); 47′ Casco (Assist di Cruzado)

 

 

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo. Email: dgubbiotti@mondosportivo.it