Cesena-Verona 0-0, sfida dei pali tra Granoche e Sgrigna, gli scaligeri peccano nella finalizzazione

Termina 0-0 l’anticipo tra Cesena e Verona con i gialloblù che non riescono a portare a casa i tre punti per una scarsa finalizzazione. Un palo per parte, il Cesena di Bisoli mostra la propria solidità difensiva non subendo, ancora una volta, gol davanti al proprio pubblico. 

IL VERONA SI FERMA AL PALO – Al Dino Manuzzi il Cesena di Bisoli opta per il consueto 4-2-3-1 da opporre al 4-3-3, marchio di fabbrica, di Mandorlini, reduce da una settimana pesante (morto il fratello Bruno in un incidente stradale). Nella prima frazione di gioco sono gli scaligeri, spinti dalla maggior motivazione, a cercare con insistenza il gol del vantaggio. Ottimo il possesso palla per la prima mezzora di gioco, pecca, invece, la fase di finalizzazione. E veneti anche sfortunati: al 25′ Sgrigna, su calcio di punizione, batte un incolpevole Campagnolo ma si deve arrendere al palo. Bisoli richiama in panchina uno spento Succi, dentro Defrel che dà brio alla manovra offensiva e il Cesena guadagna metri. I romagnoli ci provano in contropiede ma senza rendersi mai pericolosi dalle parti di Rafael.

EL DIABLO METTE I BRIVIDI – Il secondo tempo ha, più o meno, lo stesso copione: Verona che cerca l’affondo decisivo, il Cesena si difende e riparte bene con i due tornanti molto rapidi. Gli scaligeri provano a più riprese di imbeccare come si deve un Cacia che, però, continua il suo periodo di astinenza non riuscendo, praticamente, quasi mai a impensierire Campagnolo. Un affondo di Maietta sulla destra rischia di sbloccare la situazione in favore degli scaligeri: peccato, però, che nessuno riesca a deviare un pallone teso in gol. Dentro Ferrari e Cocco da una parte, fuori uno spento Cacia e uno stanco Gomez che, prima del cambio, impensierisce un attento Campagnolo. Con Ferrari e Cocco la music non cambia, anzi: è il Cesena a sfiorare il gol vittoria: cross teso di Comotto, colpo di testa di Granoche con la palla che, con Rafael battuto, si stampa sul palo e termina fuori. Inutili gli attacchi finali dei gialloblù che non riescono ad allungare sul Livorno, impegnato domani pomeriggio a Varese. 

Tabellino

Cesena-Verona 0-0 (0-0)

CESENA (4-2-3-1): Campagnolo 6,5; Comotto 5,5, Volta 6, Tonucci 6, Consolini 5; Tabanelli 6,5, Coppola 6; Ceccarelli 6 (73′ Djokovic), Succi 5 (31′ Defrel 5,5), D’Alessandro 6,5 (63′ Rodriguez); Granoche 5,5. A disp.: Ravaglia, Morero, Djokovic, Brandao, Arrigoni. All.: Pierpaolo Bisoli.
HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael 6; Cacciatore 6, Ceccarelli 6,5, Maietta 6, Albertazzi 5,5; Nielsen 5 (76′ Martinho), Jorginho 5,5, Hallfredsson 5,5; Sgrigna 6,5, Cacia 5 (69′ Ferrari), Gomez Taleb 5,5 (70′ Cocco). A disp.: Berardi, Martinho, Bianchetti,  Bacinovic, Crespo. All.: Andrea Mandorlini.

Arbitro: Luigi Nasca di Bari
Note: Ammoniti: Comotto (C), Volta (C), Campagnolo (C), Maietta (V); Recupero: 2′ p.t./3′ s.t.

Condividi
Nasce nel 1993 a Reggio Calabria, ama lo sport e il giornalismo fin da giovanissimo; frequenta la facoltà di Giurisprudenza e dal settembre 2010 collabora con TuttoReggina.com e GenerazioneDiTalenti.