Serie B, termina 1-1 tra Padova e Varese. Furia Cestaro, grida “venduto” all’arbitro

Termina uno a uno il posticipo del lunedì della 35′ giornata di Serie B tra Padova e Varese. Partita combattuta e nervosa, sbloccata da un rigore di Ebagua sul finire della prima frazione: penalty fischiato per un fallo di Cionek su Felipe. Il vantaggio varesino produce la reazione dei padroni di casa, che al 29′ della ripresa agguantano il pari con Bonazzoli. Finale thrilling: Rispoli viene ammonito per simulazione, il patron del Padova, Marcello Cestaro, s’infuria. Mostra prima il portafogli, urlando “venduto” all’arbitro, dopodiché tenta l’invasione di campo. In casa patavina non si dormono affatto sonni tranquilli.

PADOVA-VARESE 1-1

RETI: 41′ pt Ebagua (rig.), 29′st Bonazzoli

PADOVA (3-4-1-2): Silvestri; Cionek, Legati, Trevisan; Rispoli, Iori, De Vitis (1′st Cutolo), Gallozzi; Ze’ Eduardo; Bonazzoli (49′st Jelenic), Farias (24′ st Raimondi). A disposizione: Calderoni, Longato, Viviani, Vantaggiato. All. Pea.

VARESE (4-4-2): Bastianoni; Pucino, Troest, Rea, Lazaar; Ferreira Pinto (36′st Zecchin), Corti, Filipe (34′st Juan Antonio), Oduamadi (34′st Kone); Ebagua, Neto Pereira. A disposizione: Bressan, Marino, Franco, Scapuzzi. All. Castori.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it