Scozia, terminata la stagione regolare. Ecco cosa succede ora

Con la 33/a giornata disputata la scorso week end, la Scottish Premier League ha esaurito il programma degli incontri della stagione regolare. Come accade in qualche altro campionato europeo, tipo quello belga, anche in Scozia ci sarà una sorta di appendice dalla quale si conosceranno le formazioni che parteciperanno alle prossime coppe europee e la squadra che retrocederà in Scottish First Division, oltre ovviamente a decretare quella campione.

Come da regolamento, le 12 compagini partecipanti al massimo campionato di calcio scozzese verranno divise in due gruppi da 6, il così detto split; le squadre che al termine della stagione regolare si sono classificate dal primo al sesto posto andranno a giocarsi il titolo e la qualificazione alle coppe europee della prossima stagione in una sorta di poule scudetto, mentre quelle piazzatesi dalla settima alla dodicesima posizione si sfideranno per evitare l’unica retrocessione prevista.

Una volta stabilita la suddivisione delle formazioni nei due gironi, ogni squadra affronterà una sola volta le altre cinque del rispettivo gruppo, arrivando così ad un totale di 38 giornate (5 + 33 della stagione regolare, n.d.r.). I punti che verranno conquistati in questa seconda fase della Scottish Premier League andranno a sommarsi a quelli accumulati durante la stagione regolare.

La prima della poule scudetto sarà campione di Scozia e qualificata al secondo turno preliminare della Champions League 2013/2014, mentre la seconda e la terza partecipano al secondo turno preliminare di Europa League. In maniera analoga, l’ultima classificata dell’altro gruppo retrocede direttamente in Scottish First Division.

Classifica alla mano, nel primo raggruppamento si sfideranno Celtic, Motherwell, Inverness, St.Johnstone, Ross County e Dundee United. Il Celtic campione in carica parte da quota 69 punti, esattamente 15 in più del Motherwell secondo: ciò vuol dire che ai cattolici di Glasgow basterà un pareggio per confermare il titolo conquistato lo scorso anno. Più incerta, invece, la lotta per le posizioni europee.

Sempre con riferimento alla classifica finale della stagione regolare, si giocheranno la permanenza in Scottish Premier League Kilmarnock, Aberdeen, Hibernian, Hearts, St.Mirren e Dundee FC. Quest’ultima squadra, in realtà, è l’indiziata principale alla retrocessione, visti i 13 punti (ne rimangono 15 in palio, n.d.r.) che separano i biancoblu dalla penultima in classifica.

Da segnalare, infine, che oltre alla seconda e alla terza parteciperà alla prossima Europa League anche la squadra vincitrice della Scottish FA Cup, giunta alle semifinali. La trionfatrice del secondo torneo calcistico più antico del mondo entrerà in scena a partire dal terzo turno preliminare.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.