Basket donne: Umbertide elimina Taranto

Stagione finita per la GoldBet. Il cuore e il talento non bastano, perché per l’ennesima partita in questa stagione la formazione rossoblù paga la sua incostanza e soprattutto una mancanza di personalità nei momenti clou dei match, quando vengono dilapidati dei vantaggi interessanti accumulati in precedenza. Anche oggi è accaduto: dal +11 del 23’ al -2 finale.

Dopo aver disputato quattro finali-scudetto consecutive il club di Angelo Basile esce di scena ai quarti di finale.

LA PARTITA. Umbertide concentrato e pulito: 10-4 al 5’. Taranto (con capitan Siccardi sacrificata in panchina per via della costola incrinata)
confusionario nella costruzione del gioco viene chiamato nel timeout da Ricchini, che aveva piazzato titolare in regia Gatti, con Cohen in panchina. Ma Umbertide (con Gorini uscita subito per un colpo involontario subìto all’occhio da Petronyte) fila: +8 al 6’. La GoldBet prova a reagire: 8-0 frutto di Petronyte (tripla), Antibe (canestro al bacio servito da Greco) e Gatti (penetrazione e libero per fallo aggiuntivo): pareggio all’8’. La play firma il primo vantaggio jonico da lontano: +1 al 9’. Risponde immediatamente Moss (13 punti nel primo atto) con un 5-0 in dieci secondi, che riportano le umbre davanti a fine primo parziale: +4.

Il riposo istituzionale fa bene alla GoldBet, che impatta positivamente il secondo atto: difesa tosta, attacco ragionato (entra in corsa Cohen) e forza a rimbalzo. La risposta è il 9-0 (con tripla di Mahoney) dopo 3’ che vale il +5. Taranto rimane concentrato ed allunga: +9 al 14’ (15-2 jonico). Umbertide si dimena, ma il Cras (buon lavoro in difesa di Greco e Wabara, che incide anche in attacco, dove Petronyte è costante) continua ad essere convinto e va al riposo con il +7, frutto del 20-9 nel parziale.

La GoldBet resta compatta ed al 23’ firma il +11 sull’asse Gatti-Antibe. E’ questo l’ultimo acuto rossoblù. Coach Serventi chiama timeout e Gorini (rientrata) guida il break di 9-0 (due triple e 1/2 ai liberi, più Moss da 2) che vale il -2 al 26’. Taranto continua a perdere palloni in attacco, spezza la sua intensità davanti alla risalita tattica di Umbertide, che al 28’ piazza il sorpasso: +1 dopo il break di 15-3. Ricchini chiama timeout, alla ripresa Cohen spara un “missile” da lontano, Taranto fa +2, successivamente Halman pareggia al 30’ dopo un parziale di 17-6 (dal +11 pugliese) sotto il quale è decisivo l’inserimento di Cinili.

Alla ripresa del gioco, inizio del quarto parziale, Wabara commette il 5° fallo su Halman, che dalla lunetta firma il +1 (31’), che diventa + 5 al 36’. Momento difficile per Taranto, che segna col contagocce e perde palloni. Finale convulso. Taranto con il cuore pareggia: rimbalzo d’attacco di Mahoney ed è il 62-62 a -38” dalla fine. Alla ripresa del gioco Willis confeziona il canestro della vittoria, perché Taranto nei successivi 24 secondi di gioco non morderà più.

RICCHINI: “VERDETTO DOLOROSO”. L’uscita di scena in anticipo dal campionato addolora Roberto Ricchini: “Abbiamo pagato amaramente – racconta il coach – il passaggio a vuoto avuto nel terzo parziale. Umbertide è stata brava a risalire la china e noi ci siamo bloccati. Ma nel finale siamo tornati a lottare e sono state fatali degli episodi, che sono stati compromettenti. Peccato”.

SICCARDI: “NON CREDO AI MIEI OCCHI”. Valentina Siccardi, nonostante la costola incrinata, aveva dato la sua disponibilità a coach Roberto Ricchini, che la sua convocazione l’ha valutata sino all’immediata vigilia del match. Poi è rimasta in tribuna, a soffrire, sino ad un finale di match “che mi sembra assurdo. Non ci credo – dice il capitano – che siamo fuori dalla stagione. Mi sembra ingiusto tutto questo. Sto male, perché in quest’ultimo periodo non ho potuto offrire il mio contributo alla squadra. Dopo quattro finali scudetto uscire ai quarti non mi sembra vero e tutto questo mi fa molto male. Per la società ed il nostro fantastico pubblico”.

UMBERTIDE-GOLDBET TARANTO 64-62
ACQUA&SAPONE UMBERTIDE: Gorini 2, Moss 26, Zohnova 6, Cinili 10, Willis 4; Buccianti ne, Modica, Dotto, Tognalini 4, Halman 12. All. Serventi.
GOLDBET TARANTO: Cohen 5, Crippa, Mahoney 10, Giauro, Petronyte 14; Gatti 9, Greco 8, Antibe 10, Wabara 6. All. Ricchini.
ARBITRI: Riosa di Trieste e Scudiero di Treviso.
PARZIALI: 19-15, 28-35, 47-47, 64-62.
NOTE: T2 Umbertide 17/33, GoldBet 14/35; T3 Umbertide 5/13, GoldBet 6/20; TL Umbertide 15/21, GoldBet 16/21.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it