Torneo Final, 7/a giornata: Lanus e Quilmes regalano spettacolo. River, che noia con il Velez! Termina in pareggio il “Clásico” tra Diablo e Boca

Un punticino è il divario che ora divide Lanus e Newell’s in testa alla classifica. Complice il pareggio interno nello splendido posticipo della “Fortaleza” con il Quilmes, gli uomini di Schelotto si ritrovano con il fiato sul collo della “Lepra” di Rosario, vittoriosa nella sfida contro il San Lorenzo. Impattano la sfida a reti bianche River Plate e Velez Sarsfield, nel match di gran lunga meno intenso e vibrante della giornata. Folle pareggio ad Avellaneda tra Independiente e Boca, con Orion protagonista assoluto della sfida. Ritornano alla vittoria il Racing ( 1-o a La Plata) e l’Argentinos Juniors ( 1-0) con l’All Boys. Continua a stupire, invece, il Godoy Cruz di Martin Palermo.

INDEPENDIENTE-BOCA JUNIORS 1-1 (39′ Silva (B), 63′ Rodriguez (I))

L’Independiente crea e disfa. In una partita d’altri tempi, il “Rojo” di Gallego spinge forte sin dai primissimi minuti, ma trova sulla sua strada un monumentale Orion, autore di miracoli in serie e, ancora una volta insuperabile dagli undici metri, in questo caso sul rigore di Montenegro, cecchino del Diablo ( da non dimenticare  i 4 rigori parati in questa stagione, a fronte dei cinque che ha dovuto fronteggiare!). L’espulsione di Cellay in apertura di match ( per fallo su Leguizamon lanciato a rete) illude l’Independiente, poi freddato incredibilmente dal Tanque Silva. Rodriguez a metà ripresa impatta la sfida, ma è un punticino che sa di beffa per la squadra di Avellaneda. Prezioso per il morale, ma solo per quello il risultato colto dagli uomini di Bianchi, malinconicamente al sedicesimo posto della classifica di questo Final.

LANUS-QUILMES 2-2 (6′ Oberman (Q), 56′ Elizari (Q), 59′ Romero (L), 62′ Pizarro (L))

Gustavo Oberman e lo splendido gol di Fernado Elizari portano avanti il “Cervecero” 2-0, ma nella ripresa  l’indomito Lanus riesce a recuperare la sfida (e con essa la testa della classifica in solitaria) sospinto dalla classe e dall’estro di Silvio Romero e Guido Pizarro. Alla “Fortaleza” il monday night del calcio argentino si rivela più insidioso del previsto per Schelotto e i suoi: dopo una prima ora di gioco sostanzialmente equilibrata, con azioni a percussione da entrambe le parti e, soprattutto con gli ospiti avanti di due reti, il Granate si sveglia di colpo e in cinque minuti riequilibra la sfida, sfiorando addirittura nel finale il gol dell’incredibile vittoria.

SAN LORENZO-NEWELL’S 0-1 ( 38′ Maxi Rodriguez (N))

Basta un guizzo di Maxi Rodriguez alla Lepra di Rosario per aggiudicarsi la sfida del “Nuevo Gasometro”contro il San Lorenzo. Poche emozioni, tanto equilibrio e un solo gol, molto simile per dinamiche di gioco e marchio, a quello decisivo con cui il Newell’s vinse la settimana scorsa contro il River Plate. L’atavico problema del gol del “Cuervo” riemerge prepotentemente dopo la seconda sconfitta interna consecutiva: in sette partite del Final, il San Lorenzo di Pizzi ha messo a segno solo quattro reti. Una vera e propria miseria, che non può lasciare senza timori i tifosi ( Papa Francesco compreso) del club di Boedo. Vola ancora la squadra di Martino, sempre più reale antagonista in vetta alla classifica del Lanus.

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it