Bayern Monaco-Juventus 2-0: Alaba dopo 1 minuto e Muller nella ripresa domano i bianconeri

È terminata 2-0 la suer sfida all’Allianz Arena tra Bayern Monaco e Juventus nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Nel primo tempo la squadra di Heynckes passa immediatamente in vantaggio con Alaba. Nella seconda frazione chiude i conti Muller per una vittoria comoda contro una Juventus mai pericolosa.

INIZIO SHOCK E DOMINIO BAYERN – Vucinic in panchina, Conte sceglie Matri e Quagliarella. A sinistra Peluso, nel Bayern c’è Ribery. Neanche il tempo di sedersi comodi e il Bayern Monaco passa in vantaggio; sinistro da lontano di Alaba sporcato da Vidal, Buffon in contro-tempo la combina grossa e dopo nemmeno 30 secondi la Juve è sotto. Kroos incollato a Pirlo in questo inizio ma poco dopo, al 16′, esce per uno stiramento, al suo posto Robben. Lo stesso Pirlo ci prova su punizione ma il Bayern è una furia; in dieci minuti costruisce più di tre occasioni da gol, sventate da una difesa bianco-nera più attenta ma in costante apprensione, specialmente sulla fascia di Peluso. La prima mezz’ora è un monologo tedesco con Robben e Ribery scatenati e la Juve che sbaglia molti appoggi coi difensori. Solo nel finale del primo tempo i bianco-neri mettono fuori la testa dopo le “cannonate” subite; Pirlo batte il calcio d’angolo che trova Bonucci ma gira alto di testa; troppo poco, anzi, quasi nulla.

RADDOPPIO COMODO E MERITATO – Si riparte con gli stessi interpreti ma a ritmi più bassi; bello comunque il calcio espresso dai bavaresi in questa gara. Gira bene palla il Bayern tanto che al 63′ coglie impreparata la difesa juventina; sinistro di Gustavo da fuori, respinge Buffon ma Mandzukic serve Muller per un comodo e meritato raddoppio. Completa bocciatura per la coppia Matri-Quagliarella, sostituiti dall’altra coppia in panchina, Vucinic-Giovinco. Il primo vero tiro in porta della Juventus arriva intorno al 70′ con Vidal ma Neuer non ha grossi problemi. Il ritmo si mantiene basso e a far salire la tensione ci pensano comunque i calorosi tifosi tedeschi che si godono il successo. La Juve insiste ma sono poche le idee, il Bayern congela l’incontro e batte per 2-0 una Juventus mai pericolosa e con due squalificati per la gara di ritorno.

Il tabellino

Bayern Monaco-Juventus 2-0 (1-0)

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Van Buyten, Dante, Alaba; Luiz Gustavo, Schweinsteiger; Ribery (92′ Shaqiri), Kroos (16′ Robben), Muller; Mandzukic (90′ M.Gomez). A disposizione: Starke, Van Buyten, Timoshchuk, Pizarro. Allenatore: Heynckes

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso (74′ Pogba); Matri (65′ Vucinic), Quagliarella (65′ Giovinco). A disposizione: Storari, Marrone, Padoin, Asamoah, Giaccherini. Allenatore: Conte

Arbitro: Clattenburg (Ing)

Reti: 1′ Alaba (B), 63′ Muller

Note: Ammoniti: 44′ Mandzukic (B), 54′ Chiellini (J), 67′ Vidal (J), 76′ Lichtsteiner (J), 81′ L.Gustavo (B)

Clicca qui per leggere le pagelle.

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it