27/a giornata Super League greca: risultati, marcatori e classifica

La ventisettesima giornata di Super League vede il PAOK agguantare il secondo posto, grazie al pareggio in casa dell’Olympiakos, ma soprattuto in virtù della sconfitta dell’Asteras Tripolis al Neas Smyrni contro il Panionios. E’ la giornata degli 0-0, ben quattro, che paralizzano le sfide salvezza tra Levadiakos e AEK e fra Aris e Panthrakikos, oltre che la partita dal sapore europeo tra Xanthi e Atromitos. Più pimpanti le gare di Veria, dove il Kerkyra dice praticamente addio alla Super League, e di Heraklion, dove l’OFI stende il PAS Giannina. Ultimo, ma non ultimo, l’ennesimo black-out del Panathinaikos, che esonera Fabri e garantisce la salvezza al Platanias.

CLICCA QUI PER VEDERE LA CLASSIFICA DI SUPER LEAGUE

 

OFI – PAS Giannina: 2-1 (17′ Papazoglou (OFI), 64′ Koutsianikoulis (OFI), 85′ Giakos (PAS)). L’OFI torna alla vittoria dopo sei turni a bocca asciutta e gioca una partita determinata, dando soddisfazioni alla torcida cretese, in grande spolvero. I due diagonali di Papazoglou e Koutsianikoulis rendono vano il gol in ribattuta di Giakos. Il PAS Giannina poteva vedersela davvero brutta e tornare a pari punti col Panathinaikos, ipotesi sventata dalla sconfitta dei verdi poche ore dopo. Per i bianconeri di Heraklion la classifica dice 31 punti e la prossima gara contro il Panthrakikos può far stappare lo champagne.

Aris Salonicco – Panthrakikos: 0-0. Lo scontro salvezza della stagione finisce 0-0, con due espulsioni nelle file dell’Aris (che strano…): Zaradoukas per fallo da dietro (prima ammonizione in una rissa) e Papasterianos per disturbo in un’azione di calcio di punizione. Vince la paura, per dirla banalmente, anche se le occasioni non sono mancate, specialmente agli ospiti, protagonisti di tre contropiedi fulminei, su due dei quali è miracoloso Dioudis. Situazione sempre uguale: dio della guerra virtualmente retrocesso e traci salvi per un pelo.

Panathinaikos – Platanias: 0-1 (4′ Nazlidis). Il funambolico colpo di testa di Thomas Nazlidis battezza a inizio gara la caduta del Panathinaikos e la conseguente ghiotta occasione persa per recuperare il distacco col PAS Giannina. L’Europa è sempre 3 punti avanti, con gli ionici in vantaggio negli scontri diretti. Le numerose occasioni sviluppate e il netto rigore non concesso per fallo di mano lampante di Poutouridis non dicono nulla di concreto. Concretissimo è invece l’esonero di Fabri Gonzalez e la conseguente fine dell’ infruttuosa gestione dello spagnolo. Il Platanias, invece, lascia Atene con tre punti importantissimi e la salvezza in tasca.

Skoda Xanthi – Atromitos: 0-0. Il non proprio esaltante turno di campionato continua con lo 0-0 della Skoda Xanthi Arena, dove un pimpante Napoleoni non riesce a portare l’Atromitos in vantaggio. I padroni di casa si rendono pericolosi con un calcio piazzato di Serge Dié e poco altro, tra la noia generale. L’occasione per portarsi a -1 dal PAS Giannina era ghiotta, ma la truppa di Ouzounidis non ne ha saputo approfittare. Per quanto riguarda gli ospiti, continua la crisi di gol: una rete segnata nelle ultime sette di campionato. Urge cambiare marcia, in vista post season.

Veria – Kerkyra: 2-0 (78′ rig. Costly, 90’+1 Olaitan). Il rigore di Carlos Costly e il contropiede fulminante di Michael Olaitan decretano la ormai quasi certa retrocessione del Kerkyra. A poco serve la presenza degli ultras, spesata dalla società. A ravvivare la gara ci pensano una traversa per parte (Olaitan e Agritis) e ben quattro espulsioni, due per squadra: Stamou per il fallo da rigore, Georgeas, Georgiadis e Venetis per una rissa a fine partita. Il Veria raggiunge quota 30, a +4 dalla zona rossa.

Levadiakos – AEK Atene: 0-0. Un altro scontro importante per la salvezza finito in modo da non penalizzare nessuno. La gran punizione di Anakoglou e un’occasione per Vasiliou sono gli unici momenti degni di nota. Nemmeno la doppia espulsione nel finale per Fountas e Josemi si distingue dalla banalità della gara. Squadre rispettivamente a +5 e +4 dalla zona retrocessione.

Olympiakos Pireo – PAOK Salonicco: 0-0. L’attesa gara del Karaiskaki disponibile in cronaca.

Panionios – Asteras Tripolis: 2-1 (11′, 64′ Kolovos (P), 66′ De Blasis (AT)). Inattesa sconfitta per l’Asteras Tripolis, che non approfitta del pareggio del PAOK per aumentare le distanze e, anzi, ora si ritrova a pari punti con la bicefala e nel virtuale terzo posto, essendo in svantaggio negli scontri diretti. La doppietta di Andreas Samaris (colpo di testa su cross di Aravidis e ribattuta in rete) garantisce la vittoria a un pimpante Panionios, disattento sul gol su corner di De Blasis e alquanto sprecone in avanti. La salvezza è matematica, l’Europa forse troppo lontana.

Condividi
Pavese classe '91, laureato in scienze politiche, per lui lo sport è uno specchio su cui si riflette la storia di un popolo. Stregato dal calcio inglese e greco, ama la politica, l'heavy metal e il whiskey. Email: fpiacentini@mondosportivo.it