Serie A Femminile, 26ma Giornata: il Riviera di Romagna non si ferma più

Successo vitale per la Riviera di Romagna che sbancato il “Bottecchia” di Pordenone nell’undicesima di ritorno di serie A, portandosi a 2 sole lunghezze dalla Carpisa Yamamay Napoli, prossima avversaria delle romagnole il 13 aprile allo Stadio “Dei Pini” di Milano Marittima. Il successo è targato Mastrovincenzo (l’autrice del gol) e Pignagnoli (il portiere che para un calcio di rigore allo scadere).

La prima emozione è di marca neroverde con una conclusione di Sedonati in mischia al primo minuto che termina sul fondo: da allora comincia un monologo delle giallo-rosso-blù che prima al 6’ al con Simona Sodini sfiorano il gol con un tiro di poco sul fondo sull’uscita di Fagotto e poi al 9’ con Gaia Mastrovincenzo che, ricevuta palla da Patty Caccamo, si presenta a tu per tu con l’estremo locale, brava a respingerne la conclusione.
Passa nemmeno un minuto ed altra opportunità per Patty Caccamo che arriva in spaccata su un traversone di Linda Tucceri Cimini senza trovare il bersaglio grosso da due passi; la Caccamo è ancora protagonista al 29’ davanti al portiere avversario, ma da posizione defilata non riesce a trovare lo specchio della porta.

In avvio di ripresa le romagnole trovano finalmente il gol del meritato vantaggio con Gaia Mastrovincenzo che al 9 si libera di potenza di un difensore avversario e fredda Fagotto in uscita con un preciso sinistro.
Azione rocambolesca un minuto dopo: Gaia Mastrovincenzo è brava a liberarsi del diretto marcatore ed a concludere di sinistro ma la sfera sbatte sul palo e torna in campo dalle parti di Simona Sodini che conclude a botta sicura trovando la ribattuta di un difensore locale che si immola per salvare la porta friulana.
Sull’altro fronte le friulane ci provano al 60’ con una deviazione ravvicinata di Cavallini che si spegne di poco sul fondo, mentre le ragazze di Massimo Agostini si rendono ancora pericolose al 73’ con una combinazione SodiniCaccamo e destro di quest’ultima che viene parato da Fagotto.
In pieno recupero brivido per la squadra romagnola: le padrone di casa si procurano un calcio di rigore e presentano sul dischetto Sedonati, ma la centrocampista si fa ipnotizzare da Alice Pignagnoli che con un guizzo ne respinge la conclusione, blindando i tre punti romagnoli.

GRAPHISTUDIO PORDENONE – RIVIERA DI ROMAGNA 0-1 (0-0)

GRAPHISTUDIO PORDENONE (4-4-2): Fagotto; Bortolus, Boattin, Lavia (81’ Paoletti), Schiavo; Lotto, De Val, Stabile, Sedonati; Cavallini, Zanoni (61’ Piai). A disp.: Zorzi, Urbani, Piazza, Stefanello. All. Tosolini.
RIVIERA DI ROMAGNA (4-3-1-2): Pignagnoli; Del Gaudio, Tucceri Cimini, Magrini, Petralia; Pastore, Greco, Mainardi (66’ Carrozzi); Sodini; Caccamo (74’ Cama), Mastrovincenzo (88’ Piemonte). A disp.: Vicenzi, Nagni, Casadio, Ugolini. All. Agostini.
ARBITRO: Rasia di Bassano del Grappa (VI). Assistenti: Savorgnani di Maniago (PN) e Poles di Pordenone.
RETE: 54’ Mastrovincenzo.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it