Stramaccioni: “Non allenerò mai la Juventus”

“Io sulla panchina della Juventus? Mi riesce davvero difficile immaginarlo, anche per la mia giovane carriera. Su un’altra panchina mi ci posso vedere, su quella della Juve no”. Esordisce così, Andrea Stramaccioni, nella conferenza stampa alla vigilia del derby d’Italia contro la Juventus: “Sono preoccupato e concentrato sulla nostra prestazione, mi auguro che l’Inter se la possa giocare a viso aperto. Il risultato può essere importante ma credo che la prestazione lo sarà ancora di più, soprattutto per la nostra situazione. Dovremo scendere in campo per cercare di dimostrare di potercela giocare contro la prima della classe. Sarà una partita molto impegnativa e per fare risultato serve una prestazione quasi perfetta in fase di non possesso. Noi crediamo assolutamente nel terzo posto, la cosa importante è ragionare partita per partita; adesso pensiamo solo alla Juventus. Differenze rispetto all’andata? C’erano a disposizione quasi tutti i giocatori, mentre adesso la mossa inaspettata può arrivare se io decidessi di rinunciare a qualche elemento”.

Il tecnico ha anche parlato del possibile ritorno di Mourinho sulla panchina dell’Inter: “È un esempio e punto di arrivo per qualsiasi allenatore giovane. Non c’è nessuna competizione con lui, tutti sanno cosa ha fatto per questo club. Alcune cose vengono fatte per illudere i tifosi e questo mi dispiace. La nostra non può essere la società dell’aspettativa che poi lascia l’amaro in bocca”.

 

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it