Lazio, Petković: “Voglio la grinta di qualche settimana fa”

Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali torna il campionato. Queste le parole di mister Vladimir Petković, alla vigilia della sfida Lazio-Catania valida per la 30/ giornata di Serie A:

Ci si augurava di recuperare qualche infortunato… Spero di recuperare il più presto possibile gli infortunati, contro il Catania giocheranno i migliori, adesso la squadra ha un’altra fisionomia, diversi giocatori sono stati via in nazionale, ma siamo orgogliosi di questo”.

La Lazio è pronta a giocare le restanti partite come se fossero tutte finali? Penso di si. Le parole valgono poco, ci vogliono i punti e domani abbiamo la possibilità. Il Catania è un ottima squadra, ma dobbiamo far vedere la nostra vera faccia”.

Potrebbe essere la partita di Saha? “Ci sono tre possibilità, devo ancora valutare le condizioni di Klose, stasera dopo l’allenamento vedrò, ma Saha è una di queste. Conferme sulla sua tenuta fisica non ne ho, ma può dare un contributo importante”.

Quali sono le condizioni di Biava ed Hernanes? Ci sono diversi giocatori che hanno avuto qualche acciacco, vediamo come staranno stasera, dopo l’allenamento deciderò i convocati”.

La preoccupano le condizioni di Mauri? “Io spero di recuperarlo il più presto possibile, è molto importante per noi. Ha avuto qualche contraccolpo, ogni volta che provava a giocare aveva un problema, stasera proverà, speriamo vada tutto bene”.

Crede ancora nella Champions? Crediamo tutti nella Champions League, giochiamo su tre fronti, ma come ho detto dall’inizio tentiamo di dare il massimo ogni partita. Adesso ci stiamo ritrovando sia fisicamente che mentalmente, la pausa ci ha fatto bene e già da domani si vedrà”.

Quanto è mancato Klose in questo periodo? È difficile da dire. Non abbiamo fatto benissimo, ma non possiamo piangere sull’assenza di un singolo giocatore. Non dobbiamo cercare alibi, guardiamo con ottimismo al futuro e vinciamo contro il Catania”.

Quale è il pericolo maggiore della partita di domani? “Il Catania non ha niente da perdere. Per la prima volta domani avrà un pò di pressione addosso, ma noi dobbiamo tornare ad essere la Lazio di qualche settimana fa“.

Oggi la Lazio è quinta in campionato, ai quarti di Europa League ed in finale di Coppa Italia, può ritenersi soddisfatto? “Di solito non sono mai soddisfatto, si può sempre ottenere di più. Tenteremo di avere il massimo”.

Domani preferirebbe avere in campo Biava o Klose? “Non scelgo, non voglio neanche pensarci, spero di averli tutti e due”.

Come si sente dopo le ultime sconfitte? Mi sento come un allenatore che sa che la sua squadra poteva dare di più, ma lo faremo nelle prossime partite”.

Ha commesso qualche errore? Non sono stato l’unico, ci sono state diverse cose che sono andate contro di noi”.

Catania rappresentò il punto più basso della stagione. C’è la voglia di prendersi una rivincita? Io spero che la partita dimostrerà che siamo ancora quella squadra che vedemmo dopo la sconfitta dell’andata, possiamo ancora fare i risultati positivi che ci rilancerebbero”.

Viste le condizioni della difesa, domani potrebbe scendere in campo con un solo difensore di ruolo. Si è pentito di avere accettato le scelte della società di mettere alcuni giocatori fuori rosa? Non è un problema in questo momento. Siamo stati sfortunati, ma conto su questi che ho, nessuno è indispensabile e tutti sono importanti”.

Fonte: TMW.com

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it