Conte shock: “Se dovessi andare a Inter o Milan diventerei il loro primo tifoso”

Nella conferenza prima della sfida contro l’Inter di domani, il tecnico della Juventus Antonio Conte ha parlato dell’importanza della sfida contro i nerazzurri e del suo futuro con parole che potrebbero creare qualche malumore fra i tifosi bianconeri. “Chi mi conosce sa benissimo che la partita della vita è la prossima. Con l’Inter poi è per me la Partita con la p maiuscola e per questo non scenderemo in campo con la testa alla Champions. Vogliamo fare bene in campionato e confermarci nuovamente campioni e per farlo non possiamo fallire le partite di grande tradizione come quella con l’Inter. – continua poi Conte parlando del suo futuro – Sono un professionista e quindi non posso mai dire mai a nessuna soluzione futura. Ora sono alla Juventus e sono il suo primo tifoso, ma se un giorno dovessi allenare l’Inter o il Milan diventerei il primo tifoso di quel club. Sono un professionista e per questo posso essere tifoso solo della squadra che alleno in quel preciso momento. L’atteggiamento mio sarebbe uguale, farei di tutto per far vincere la squadra che alleno”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.