Varese-Reggina 3-0, i lombardi tornano a un successo che dà alla “testa” agli amaranto

La Reggina di Bepi Pillon interrompe la striscia positiva di due vittorie consecutive. Contro il Varese sono tre gol di testa a condannare gli amaranto, mai presenti davvero sul terreno di gioco. 

LE DUE FORMAZIONI – Il Varese e la Reggina si affrontano al Franco Ossola per la 34/a giornata di serie B. Castori conferma il consueto 4-4-2 con Pinto e Oduamadi sugli esterni e l’esperta coppia d’attacco composta da Neto Pereira ed Ebagua. Davanti al portiere Bastianoni i centrali Troest e Rea, autori di una discreta stagione fin qui. Bepi Pillon continua con la sua formazione tipo riconfermandola per la terza volta: unica variante l’inserimento di Armellino in favore di Hetemaj, fuori per squalifica.

FINALMENTE NETO! – In terra lombarda, alla vigilia della sfida, si è abbattuta una copiosa pioggia che ha reso il terreno di gioco alquanto pesante. Ne risente, così, lo spettacolo: più che alla qualità, le due formazioni tendono alla quantità sulla mediana. Partono forte i lombardi che sfiorano il gol, su uno svarione di Baiocco, con Lazaar: il suo destro, però, è alto sopra la traversa. Gli amaranto provano a scuotersi con una punizione dalla distanza che, però, non giunge dalle parti di Bastianoni. Qualche minuto più tardi è bravo Ely a fare muro su un diagonale di Neto Pereira. Il brasiliano, però, si rifà poco dopo: dalla sinistra ottimo servizio di Oduamadi e l’attaccante varesotto anticipa sia Ely che Bergamelli trafiggendo Baiocco. La squadra di Pillon non riesce a reagire mostrandosi timorosa e “parecchio” confusionaria.

DOMINIO LOMBARDO – Il secondo tempo è solo di marca lombarda. Il Varese parte forte e sfiora, fortunosamente, il raddoppio con un destro di Neto Pereira che carambola sulla base del palo ma Oduamadi, da due passi non corregge in gol. Bergamelli, qualche minuto dopo, lascia la Reggina in dieci per doppio giallo: Neto lo supera in velocità e l’ex Albinoleffe lo trattiene commettendo il cosiddetto fallo tattico. Dalla stessa punizione i lombardi sfiorano nuovamente il vantaggio: Ebagua con un violentissimo destro colpisce la traversa interna che, però, gli nega la gioia del gol. Ma il raddoppio è rimandato solo di qualche minuto. Angolo per i padroni di casa sul quale è Troest a svettare più in alto di tutto e realizzare il gol della tranquillità. Pillon, avendo già alla vigilia una squadra “acciaccata” preferisce richiamare in panchina Di Michele e Comi e inserire forze fresche. La musica, però, non cambia e sarebbero i lombardi ad avere più volte l’opportunità del tris: Ebagua dal limite dell’area trova la risposta di Baiocco. Il tris è rimandato solo di qualche minuto: dall’angolo ecco spuntare Kone che, di testa, trafigge nuovamente il portiere amaranto.

Tabellino

Varese-Reggina 3-0 (1-0)

VARESE (4-4-2): Bastianoni 6; Pucino 6, Troest 6,5, Rea 6, Lazaar 6; Ferreira Pinto 6, Filipe 5 (72′ Kone 6,5), Corti 6,5, Oduamadi 7; Neto Pereira 7 (75′ Martinetti), Ebagua 6. A disp.: Milan, Martinetti, Scapuzzi, Tripoli, Marino. All.: Castori
REGGINA (3-5-2) Baiocco 5,5; Adejo 5, Ely 5, Bergamelli 4,5; Antonazzo 4,5, Armellino 4,5, Colucci 5 (49′ Sarno), Barillà 5, Rizzato 5; Di Michele 5 (73′ D’Alessandro), Comi 5,5 (78′ Gerardi). A disp.: Facchin, Di Bari, Bombagi, Campagnacci. All.: Pillon

Arbitro: Cervellera (Taranto)
Reti: 29′ Neto Pereira (V), 66′ Troest (V), 88′ Kone (V)
Note: Ammoniti: Bergamelli (R) Espulsi: Al 51′ Bergamelli (R) per doppia ammonizione Recupero: 1’p.t./3′ s.t.

Condividi
Nasce nel 1993 a Reggio Calabria, ama lo sport e il giornalismo fin da giovanissimo; frequenta la facoltà di Giurisprudenza e dal settembre 2010 collabora con TuttoReggina.com e GenerazioneDiTalenti.