L’Empoli passa al “Piola” e spera: Tavano-gol, ProVercelli ko

Il gol della vittoria e della speranza porta la firma di Tavano. L’Empoli supera la Pro Vercelli in trasferta, in una partita difficile, combattuta, non così esaltante, che alla fine vale tre punti preziosissimi per i toscani. Perché si riapre il discorso playoff, grazie anche ai risultati dei campi direttamente connessi, e per l’undici di Sarri si prevede un grande finale di stagione. Non lo è stata, grande, la prima frazione di gioco, perché la Pro, priva di numerosi elementi tra cui Fabiano, Murante, Eusei ed Erpen, si chiude piuttosto bene e, seppur non riuscendo ad accendere il suo tandem offensivo Ragatzu-Iemmello, evita almeno che gli avanti empolesi, Maccarone e Tavano, si facciano pericolosi. Saponara prova a ispirare ma di idee veramente poche, i toscani fanno possesso ma non trovano spazi utili per affondare. Tavano chiede palloni in profondità, si fa pericoloso al 37′ volando via, in direzione di Valentini, con quest’ultimo che gli sbarra prontamente la strada, ma nulla da fare: nel primo tempo, gioco veramente avaro di emozioni.

Non che la ripresa inizi con un ritmo diverso, anche se la Pro risulta un po’ più intraprendente, grazie anche al gioco più rapido proposto da Scaglia e Abbate sugli esterni. Al 59′, poi, l’episodio che decide il match: il direttore di gara vede un fallo di mano, in area, di Scavone, ammonito e anche un po’ spinto prima di toccare il pallone col braccio: è comunque calcio di rigore per il signor La Penna, è un’occasione d’oro per l’Empoli, ghiottissima per Tavano che non si fa pregare, va sul dischetto, e sigla il gol che sblocca la gara. E’ qui che parte la reazione, vogliosa ma spuntata, della Pro Vercelli, che prova ad avanzare il baricentro, troverebbe anche il pari se non fosse che Ragatzu è in fuorigioco, ma rischia tantissimo quando l’Empoli sfrutta gli spazi concessi in retroguardia dall’undici di Braghin. Empoli che prova a chiudere la partita anche dalla distanza, con Moro tra i più bravi a insediarsi in avanti e giungere al tiro, nel finale si intensifica la spinta padrone di casa, a caccia di un pari che, però, non verrà: al Piola passa l’Empoli, seppur di misura. Sconfitta pesante per le residue speranze di salvezza piemontesi; tre punti preziosi come l’oro per i toscani, che vanno a -9 dal Livorno, terzo, e riaprono così il discorso Playoff.

Tabellino

Pro Vercelli-Empoli 0-1 (0-0)

PRO VERCELLI (4-4-2): Valentini; Abbate, Borghese, Ranellucci (36’st Filkor), Scaglia; Scavone, Genevier, Appelt (17’st Germano), Cristiano (26’st Grossi); Ragatzu, Iemmello. A disp.: Miranda, Sini, Rosso, Filkor, Germano, Grossi, Romano All. Braghin
EMPOLI (4-3-1-2): Bassi; Laurini (37’Romeo), Tonelli, Regini, Hysaj; Moro, Valdifiori (32’stSignorelli), Croce; Saponara; Tavano (36′ Mchelidze), Maccarone. A disp: Pelagotti, Romeo, Gigliotti, Signorelli, Mchelidze, Pucciarelli, Casoli. All. Sarri

Arbitro: La Penna (Roma 1)
Reti: 69′ Tavano (E)
Note: Ammoniti: Borghese (PV), Scavone (PV), Moro (E): Recupero: 1′ p.t./3′ s.t.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it