Is Arenas: Cagliari, altra gara a porte chiuse

Nulla da fare. I tifosi del Cagliari dovranno rassegnarsi a una nuova partita a porte chiuse. Cagliari-Fiorentina di sabato, infatti, si giocherà allo stadio Is Arenas, ma senza il pubblico. La commissione comunale di vigilanza, che si è riunita questa mattina a Quartu Sant’Elena, si è dichiarata incompetente in materia, dal momento che il Cagliari Calcio aveva chiesto l’apertura di due settori dello stadio, che assieme hanno una capienza superiore alle 5000 unità consentite.

Per consentire l’ingresso degli abbonati, infatti, la società rossoblù aveva richiesto l’apertura della ‘main stand’ e di una delle due curve. Superati i cinque mila posti, però, la competenza spetta non più alla commissione comunale, bensì a quella provinciale. Secca la reazione dell’amministrazione di Quartu: “anche se gli spazi richiesti hanno una capienza maggiore, il problema non sussisterebbe facendo entrare un massimo di cinque mila spettatori”.

Il Cagliari naturalmente non ci sta e spiega che avrebbe “consentito l’ingresso ai soli 4500 abbonati e non a una persona in più. D’altronde, nessun settore dello stadio, da solo, è in grado di ospitarli tutti”. Intanto, fra vertici e polemiche, continua la stagione più tormentata dell’era Cellino. E sabato Cagliari e Fiorentina giocheranno nel triste silenzio dell’Is Arenas. Ancora una volta.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina. Email: fcucinotta@mondosportivo.it