La Serie B introduce il tetto salariale

La Serie B si prepara a introdurre un’importante novità per il calcio italiano. Al termine dell’assemblea odierna infatti è stato approvato un tetto salariale a partire da luglio; i nuovi contratti non potranno superare la soglia dei 150.000 euro sia nella parte fissa che in quella variabile. Nuove regole anche per le rose: una squadra potrà avere un massimo di 22 giocatori sopra i 21 anni nella prossima stagione, mentre il limite scenderà a 20 nel campionato successivo.

“Queste nuove regole ci consentiranno di fare ulteriori passi avanti nella direzione della tutela del patrimonio finanziario delle nostre società” ha commentato il presidente della Lega B Andrea Abodi che ha poi aggiunto: “Ognuno dovrebbe assumersi le proprie responsabilità.”

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.