Francia-Spagna 0-1: Pedro rompe il muro francese

Termina 0-1 la super sfida al “Estade de France” di Saint Denis tra Francia e Spagna valida per le qualificazioni al Mondiale di Brasile 2014 nel gruppo I. Dopo un primo tempo pieno di occasioni ma senza gol, nella seconda frazione si svegliano i campioni del Mondo e d’Europa in carica con il gol di Pedro che risulterà vincente.

UN “QUASI RIGORE” E UN “QUASI GOL” – Francia molto compatta e veloce nei primi minuti di gioco, ma la Spagna non trova molte difficoltà nel costruire l’azione e dopo 5 minuti Xavi si divora un gol incredibile dopo un ottima azione manovrata di Monreal dalla sinistra; mani nei capelli per il capitano della “Roja” di questa sera. Comincia il solito possesso palla a centrocampo degli ospiti in rosso che non riescono trovare un varco interessante nella muraglia in blu. Addirittura gli uomini di Del Bosque si affidano stranamente a lanci lunghi, mai precisi. Intorno alla mezz’ora verticalizza meglio la Spagna che cerca con insistenza la rete; Pedro si smarca e cade in area dopo un uscita avventata di Lloris, per l’arbitro tutto regolare e l’incontro si alza di ritmo. La migliore occasione della partita capita a Ribery, che al 39′ dopo un errore di Piqué si trova solo contro Valdes, ma si allunga il pallone e il tiro viene deviato dal portiere del Barcellona. Si chiude a reti inviolate il primo tempo; una partita tutto sommato equilibrata con occasioni ghiotte da ambo le parti.

PEDRO ROMPE IL MURO DEI BLEUS – La seconda frazione inizia con gli stessi interpreti e la stessa musica. Contropiede per “Les Bleus” e possesso palla per “La Roja“. Dopo pochi minuti grande parata di Lloris sul tiro di Iniesta imbeccato in area dopo una buona azione verticale. È il preludio al gol; ottima azione sulla sinistra al 57′ di Monreal in grande spolvero che serve in area, Pedro la tocca e la butta dentro, nonostante il doppio intervento di Lloris. Vantaggio della Spagna che comincia a gestire  le giocate e il ritmo del match. La Francia reagisce ma spreca poco dopo con Matuidi lasciato solo dalla difesa spagnola, calcia di prima ma troppo centrale. Al 75′ il protagonista della serata diventa Pogba, il giovane centrocampista della Juventus si fa ammonire 2 volte in 2 minuti, lasciando in 10 gli uomini di Deschamps. Ma la Francia tira fuori ancora gli artigli negli ultimi dieci minuti e ci prova più volte, prima con Ribery e poi di testa con Evra a due passi che costringe al miracolo un ottimo Valdes. Dopo varie sostituzioni termina la sfida tra Francia e Spagna, le furie rosse ritrovano il successo in terra francese con la rete di Pedro e raggiungono la vetta della classifica nel gruppo I.

Tabellino

Francia-Spagna 0-1 (0-0)

Francia (4-3-3): Lloris; Jallet (92′ Giroud), Varane, Sakho, Evra; Cabaye (69′ Menez) , Pogba, Matuidi; Valbuena, Benzema (81′ Sissoko), Ribery. A disp. Landreau, Mandanda, Clichy, Fanni, Yanga-Mbiwa, Gonalons, Payet, Gomis, Remy. Allenatore: Deschamps

Spagna (4-3-3): Valdés; Arbeloa, Piqué, Ramos, Monreal; Busquets, Xabi Alonso, Xavi; Iniesta (92′ Mata), Villa (60′ Jesus Navas), Pedro (74′ Fabregas). A disp. De Gea, Reina, Raul Albiol, Azpillicueta, Javi Garcia, Cazorla, Isco, Negredo Allenatore: Del Bosque

Arbitro: Arbitro: Viktor Kassai (Ungheria)

Reti: 57′ Pedro (S)
Note: Ammoniti: 
24′ Matuidi (F), 31′ Xavi (S), 52′ Cabaye (F), 75′ Pogba 84′ Arbeloa (S) Espulsi: 77′ Pogba

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it