Balotelli: “Sono quello di sempre. Il mio passato? Non rifarei solo una cosa…”

“Non mi reputo tra i più forti al mondo, ma nemmeno tra i più scarsi. Io sono io, sono quello di sempre”. Balotelli a 360′ in conferenza stampa, a Coverciano. “Giocare con Totti alle mie spalle? Magari, lui è un fenomeno – ha dichiarato SuperMario – Ho parlato con mio papà dopo la partita con il Brasile, e mi ha detto che ho sbagliato tanti gol. Il mio prossimo obiettivo è quello di fare una grande partita contro Malta. Quello a più lungo termine? Vincere contro il Chievo in campionato”.

“Nella vita non rifarei solo una cosa – ha dichiarato Balo – non lancerei per terra la maglia dell’Inter. Il resto delle mie azioni non le rinnego: le rifarei tutte. Il derby? Ero emozionato perché era bello giocare quella partita. L’Italia? Mister Prandelli conosce la mia famiglia e i miei amici. Dopo l’Europeo la mia popolarità è aumentata, grazie all’Italia mi vogliono bene anche i tifosi delle altre squadre. Il destino voleva che arrivassi a gennaio al Milan – ha proseguito – El Shaarawy? Siamo amici, stiamo quasi sempre insieme. Sono contento di averlo incontrato nella vita e cercherò di aiutarlo in tutto quello che gli servirà”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it