Torino, Jonathas: “Ibrahimovic il mio modello”

Dopo il gol di settimana scorsa contro la Lazio, Jonathas non vuole più fermarsi: “Mi regala fiducia: posso lavorare con un po’ più di serenità –  ha dichiarato a Tuttosport -. Per farne altri di gol importanti per la squadra. Lo spero. Mi metto a disposizione dei compagni e dell’allenatore, voglio diventare sempre più utile. A gennaio, quando sono arrivato a Torino mi sono detto: devo segnare almeno cinque gol. Uno c’è, adesso mi adopererò per gli altri…”.

L’attaccante granata ha parlato del suo futuro: “Vivo il presente senza pensare troppo a quello che sarà. Mi godo ciò che Gesù dà a me e alla mia famiglia. Se cerchi costantemente di fare bene e migliorare, il futuro sarà bello. In granata lo spero, lavoro per questo. Devo ringraziare mia mamma che non è più tra noi: lei ha fatto tutto per me. Ho imparato che nella vita esistono tante difficoltà, ma che con l’impegno, la dedizione, la preghiera anche i momenti peggiori si possono superare. A Torino devo ringraziare tutti, a cominciare dal presidente Cairo: sono stato accolto in maniera fantastica”.

Infine Jonathas parla dei suoi modelli da seguire: “Seguo Ibrahimovic. Magari un giorno diventerò come lui. Il procuratore è già lo stesso…”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it