Spagna, Del Bosque: “Il pari un castigo troppo grande”

Fresco di record per aver raggiunto le sessantanove panchine alla guida della Roja (supera di una lunghezza Kubala, cittì degli spagnoli dal 1969 al 1980), Vicente Del Bosque non può sorridere appieno. Il pari ottenuto ieri sera contro la Finlandia allo stadio El Molinón di Gijón, infatti, mette pressione alla Spagna in vista del big match di martedì contro la Francia: “Sono deluso, abbiamo dominato per tutta la partita, abbiamo giocato con ordine, ma alla fine ci siamo un po’ disuniti”.

“Non aver vinto questa partita è un castigo troppo grande. La Finlandia ha potuto giocare solo in contropiede, non riuscendo nemmeno ad arrivare spesso nella nostra area di rigore. Loro si sono difesi bene, noi non siamo riusciti a fare il secondo gol, e questo ha dato loro la possibilità di crederci fino alla fine”. Adesso sotto con la Francia, senza Jordi Alba e David Silva, in una sfida che può essere decisiva per le sorti finali del girone I: “Mancano ancora quattro partite”, commenta il selezionatore di Salamanca, “lotteremo fino alla fine. Contro la Francia saremo noi a tenere l’iniziativa.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina. Email: fcucinotta@mondosportivo.it