Serie A Femminile, 25ma Giornata: il punto sul Riviera di Romagna

Hanno portato bene le telecamere di RaiSport alla Riviera di Romagna, vittoriosa sul terreno del Mozzanica nello scontro diretto della nona di ritorno di serie A femminile: un 3-1 giunto alla fine di una gara dura contro una squadra ostica, che ha messo in difficoltà le ragazze di Massimo Agostini, bravissime a contenere le avanzate bergamasche ed a segnare alla fine del primo tempo, spegnendo così ogni velleità orobica e “vendicando” così anche lo 0-4 rimediato nella sfida di andata allo Stadio “Dei Pini”.

Ora la Riviera di Romagna ca in cerca dei tris: dopo Como 2000 e Mozzanica c’è la Lazio. Una sfida che le ragazze di Massimo Agostini devono assolutamente vincere se vogliono continuare ad inseguire la quinta piazza occupata dal Napoli Calcio Femminile distante quattro lunghezze.
All’andata le laziali erano riuscite a tenere testa alla formazione giallo-rosso-blù, vittoriosa per 3-2 grazie ad una tripletta di Patty Caccamo.

Queste le parole del presidente romagnolo Dario Fantini:

Siamo reduci da due vittorie importanti contro formazioni di valore come Como 2000 e Mozzanica, che ci consentono di continuare ad inseguire il quinto posto occupato dal Napoli, che ci precede di quattro lunghezze: in questi due scontri diretti abbiamo fatto vedere delle belle cose e siamo stati capaci anche di soffrire quando era il momento, dimostrando di aver acquisito grande consapevolezza nei nostri mezzi: ora siamo attesi dalla sfida interna contro la Lazio, una formazione in cerca di punti importanti per riuscire a centrare lo spareggio salvezza, che nell’ultimo periodo ha dimostrato di essere in ripresa e dunque dovremo affrontare questo impegno con la massima attenzione, perché mancano oramai solo sei partite al termine della stagione e non possiamo più permetterci rallentamenti se vogliamo centrare il nostro obiettivo.

Sentiamo invece il commento del tecnico giallo-rosso-blù Massimo Agostini riguardo la gara col Mozzanica:

Sono molto contento per la vittoria, meno per il gioco espresso, perché il Mozzanica ha giocato meglio di noi e nella prima parte di gara ci ha messo in difficoltà, ma nel calcio vince chi fa gol e noi abbiamo fatto molto bene negli ultimi venti minuti del primo tempo siglando tre reti, peraltro di ottima fattura: abbiamo provato a giocare alla nostra maniera, non ci siamo riusciti, ma siamo stati bravi a capitalizzare al meglio le occasioni da rete create. Da quando sono qui, delle dodici gare disputate questa è forse quella che abbiamo giocato peggio, ma vanno anche dati i meriti al Mozzanica, una squadra solida e ben organizzata: abbiamo conquistato tre punti importantissimi per la nostra classifica e questa sfida ci lascia ancora maggiore consapevolezza nei nostri mezzi perché siamo saliti a Mozzanica con 15 ragazze, di cui 2 in panchina infortunate e la squadra ha dimostrato di essere molto unita e con grande carattere ha sofferto quando doveva soffrire, ‘confezionando’ una fase difensiva eccezionale e colpendo quando era il momento con la bravura dei nostri attaccanti.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it