Prandelli apre a Totti: “Se starà così bene, verrà in Brasile”

L’annata di Francesco Totti non poteva passare inosservata a Mister Prandelli. La domanda che da tempo aleggiava tra tifosi e addetti ai lavori, e soffiata nel vento da Carlo Mazzone è stata affrontata da Prandelli e la risposta del Commissario Tecnico è stata di netta apertura: “Se l’anno prossimo Francesco Totti sarà ancora in questa forma e avrà le stesse motivazioni, saremo obbligati a tenerlo in considerazione un mese prima dell’inizio dei Mondiali“.
Per il CT, oggi l’Italia è ancora un cantiere per gli esperimenti, dove i giovani hanno la precedenza, ma se tra un anno Totti dispenserà ancora le sue magie, non ci sarà gioventù che tenga di fronte alla classe del campione. Del resto, già con la convocazione agli Europei di Di Natale si era prospettata una situazione analoga.
Da parte sua, Francesco Totti ha già ringraziato il CT, affermando con cautela di non pensarci: “I complimenti fanno sempre piacere e in questo periodo ne sto ricevendo davvero molti. Voglio ringraziare tutti ed anche mister Prandelli perchè le sue parole sono certamente uno stimolo a far bene. Io ora vivo 90′ alla volta”. Non dimentichiamo che l’addio di Totti alla Nazionale, dopo il Mondiale del 2006 fu legato alle pesanti critiche ricevute dalla stampa, mai digerite. Comprensibilmente, oggi il Capitano della Roma attende di vedere anche quale sarebbe il consenso intorno a sè dell’ambiente circostante, dalla squadra ai media.
Prandelli ha poi rivolto un pensiero anche ad altri non convocati, come Gilardino, Pazzini e Cassano, molto lodato per la recente prestazione in Europa League, sottolineando come la maglia azzurra non sia preclusa a nessuno. Insomma, sulle 23 maglie azzurre, non è ancora stato stampato nessun nome.

Condividi
Nasce nel 1972 a Roma, dove vive, lavora e tifa Fiorentina. Come Eduardo Galeano, ritiene che per spiegare a un bambino cosa sia la felicità, il miglior modo sia dargli un pallone per farlo giocare. Email: pchichierchia@mondosportivo.it