Serie A Femminile, 24ma Giornata: il Verona dilaga a Como

Per la nona giornata di ritorno di Serie A Femminile, un Verona super si impone con un sonoro quattro a zero sul campo difficile di Como (per l’occasione il sintetico di Bizzarone). Note positive da tutte le gialloblù, ma soprattutto da capitan Gabbiadini e Michela Ledri finalmente in campo dopo gli infortuni che le avevano tenute lontane dal terreno di gioco. Sabato prossimo le scaligere torneranno nello stadio di casa per affrontare il Perugia.

Le scaligere si rendoono subito pericolose al 6’con Gabbiadini che chiama Piazza all’intervento di piede: poco dopo Cristiana Girelli vede la numero uno lariana fuori dai pali e cerca il gol dell’anno da notevole distanza con la palla che termina di poco alto. Ci prova anche Melania Gabbiadini ma la sua conclusione dal limite termina alta.
Il Verona, dopo tanta pressione, passa in vantaggio al 21’ con un calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area concretizzato da Cristiana Girelli con un tiro a fil di palo.
Il Como fallisce l’opportunità per il pareggio sei minuti più tardi con Karlsson che respinge la sfera calciata da Aryssa Vitanza sostituendosi a Ohrstrom.
Il Verona va vicino al raddoppio poco dopo la mezz’ora con Karlsson che di testa corregge una deviazione in area e colpisce in pieno la traversa, ma è solo il preludio al gol del 0-2 siglato dall’italo-canadese Alyssa Lagonia che al 41’ trasforma magistralmente un calcio di punizione.

Il Como cerca di alzare il suo baricentro mettendo in campo l’attaccante Agnese Ricco ma chiama in causa il portiere gialloblù Ohrstrom una sola volta, e per contro subisce le folate offensive del Verona che va vicino al gol ancora con Girelli che prova la conclusione da quasi 40 metri e che realizza la sua terza marcatura al 62’ con un tiro-cross di Di Criscio che il portiere Piazza, complice il sole, smanaccia nella propria porta.
All’82′ giunge anche la quaterna veronese che chiude la partita: Toselli mette in mezzo, Lagonia non aggancia ma arriva Carolina Pini che insacca senza difficoltà.

COMO  – VERONA 0-4 (0-2)

COMO: Piazza, Cannone, Vitanza Catiana, Zanini, Fusetti, Bertoni, Mazzola (1′ st. Carminati), Cortesi, Erba, Vitanza Aryssa (1′ st. Ricco), Pellizzoni. A disposizione: Caminada, Cascarano, Oliviero, Del Vecchio, Carminati, Migretti, Ricco. Allenatore: Mario Manzo.
VERONA: Ohrstrom, Squizzato (40′ st. Maffezzoni), Toscano Aggio, Carissimi (25′ st. Ledri), Karlsson, Di Criscio, Lagonia, Gabbiadini (14′ st. Toselli), Zorri, Girelli, Pini. A disposizione: Tasselli, Maffezzoni, Ledri, Toselli, Capelloni. Allenatore: Renato Longega.
RETI: 21′ Girelli, 41′ Lagoni, 62′ Di Criscio, 82′ Pini
ARBITRO: Michele Giordano di Novara, assistenti Nava di Monza e Cristofaro di Milano.
AMMONITE: Cannone (CO)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it