Serie A: Totti trascina la Roma in Europa, il Parma si arrende solo in pieno secondo tempo

Ottima partita della Roma che, all’Olimpico, fa punteggio pieno portandosi a casa tre punti d’oro per la causa Champions o quantomeno Europa. A segno dopo appena sette minuti di gioco Erik Lamela che devia un tiro al volo di De Rossi; nella ripresa il sigillo finale spetta, invece, ai piedi di Francesco Totti che infila Mirante su punizione per la rete 226 in Serie A. Il Parma gioca una buona partita ma è costretto ad arrendersi di fronte al potenziale dei giallorossi che si portano così a 47 punti, al fianco di Inter – con una partita in meno – e Lazio, con gli eterni rivali che escono sconfitti contro il Torino di Ventura.

ROMA DETERMINATA, PARMA DISORIENTATO – Parte bene la Roma – determinata a non perdere l’unico possibile treno destinazione Europa che conta – con una bella azione innescata dall’ottimo Tachtsidis che serve di tacco Marquinho in corsa, il verdeoro va sul fondo e crossa, De Rossi va al tiro al volo che trova in traiettoria Florenzi e Lamela, con quest’ultimo abile a toccare la palla mettendola in rete. L’argentino sale a quota 13 e dopo appena sette minuti di gioco la squadra di Andreazzoli può gestire il vantaggio. Siamo al minuto 14 quando è ancora la Roma a fiammeggiare in campo, questa volta il tacco smarcante è di Totti in favore del solito Marquinho che non smette di arare la fascia sinistra del rettangolo di gioco sotto un Olimpico in visibilio; il numero 7 giallorosso attende forse un attimo di troppo prima di mettere la palla in mezzo per l’arretrato Perrotta che, dopo aver perso l’equilibrio, riesce a rialzarsi e a lasciar partire un siluro su cui Mirante nulla potrebbe ma a pensarci c’è, per il sollievo degli emiliani, la traversa interna che restituisce la palla al campo. Il Parma però non ci sta e cerca di impensierire, a sua volta, la retroguardia giallorossa prima al 15′ con il tiro di Amauri proprio su ribaltamento dell’azione dopo l’occasione di Perrotta e poi al 35′ con Parolo. Finisce sull’1-0 per i padroni di casa un primo tempo ricco di emozioni.

LA ROMA SPINGE, IL PARMA LOTTA CON LE UNGHIE – Ripresa che inizia, ancora una volta, a mille per la formazione di casa con la Roma che sfiora di un soffio il 2-0 al 48′ quando Francesco Totti calcia su punizione dai trenta metri andando a colpire, a portiere battuto, il secondo palo interno con la palla che percorre tutta la linea di porta senza riuscire a varcarla. La Roma non si scoraggia e al 12′ è ancora pendolino Marquinho a ricevere su sponda di un compagno e andare sul fondo per mettere in mezzo ma Rosi lo chiude in calcio d’angolo. Le emozioni non sono però finite perché il Parma reagisce e ruggisce andando a colpire il primo legno degli emiliani al 62′ con un bel colpo di testa teso e potente di Paletta e – due minuti più tardi – con l’ottima sponda di Amauri per Parolo che trova la fortunata deviazione di Burdisso in angolo. Sono dieci minuti di dominio da parte di un Parma che lotta con tutte le forze per trovare il pareggio, rafforzato poi anche dal nuovo entrato Biabiaby, abile a portare scompiglio tra le maglie della difesa giallorossa. Il dominio degli ospiti non dura però molto e al 24′ è ancora Totti a conquistarsi un calcio di punizione da posizione molto invitante; va alla battuta il Capitano che calcia basso e teso con la palla che bypassa la barriera e sorprende Mirante gonfiando la rete per la 226/a volta in Serie A. Il morale si colora tutto di giallo e di rosso con Totti che insiste alla ricerca della doppietta personale ma l’estremo difensore emiliano riesce a negargli almeno questa gioia e la partita dopo l’ultimo, ma vano, tentativo del Parma si chiude sul 2-0 per la formazione di casa.

ROMA-PARMA 2-0 (1-0)

Roma (3-4-2-1): Stekelenburg 6; Castan 6,5, Burdisso 7, Marquinhos 6,5; Marquinho 7 (83′ Balzaretti s.v.), Tachtsidis 6 (67′ Bradley), De Rossi 6, Lamela 7; Perrotta 6 (87′ Taddei), Florenzi 6,5; Totti 7,5. A disp.: Lobont, Goicochea, Dodò, Balzaretti, Piris, Taddei, Lucca, Bradley, Lopez, Osvaldo. All.: Aurelio Andreazzoli 6,5.
Parma (3-5-2): Mirante 5,5; Lucarelli 5,5, Paletta 6, Benalouane 5; Gobbi 6, Parolo 5,5 (87′ Galloppa), Valdes 6, Ampuero 5,5 (57′ Biabiany 6), Rosi 5,5; Sansone 5,5 (75′ Belfodil), Amauri 5,5. A disp.: Pavarini, MacEachen, Galloppa, Morrone, Strasser, Marchionni, Ninis, Bajza, Boniperti, Cerri, Belfodil, Biabiany. All. :Roberto Donadoni 6.
Arbitro: Russo.
Reti: 7′ Lamela, 70′ Totti (R).
Note: Ammonizioni: 47′ Rosi, 55′ Benalouane, 69′ Valdes.

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo. Email: dgubbiotti@mondosportivo.it