Sci femminile: Lenzerheide incorona Mikaela Shiffrin nello slalom speciale

La giovanissimi Mikaela Shiffrin, classe ’95, conquista la Coppa di slalom speciale femminile, centrando la doppietta dopo il successo nei recenti mondiali disputati a Schladming. Nell’ultima gara in programma a Lenzerheide la sciatrice statunitense è riuscita a operare il sorpasso in classifica di specialità ai danni di Tina Maze nonostante una prima manche poco brillante in cui ha perso oltre un secondo. Nella seconda discesa, però, la Shiffrin è riuscita a trovare la grinta necessaria per recuperare sulle avversarie, vincendo la gara davanti all’austriaca Schild.

Tanta amarezza per Tina Maze, terza in gara e seconda nella classifica finale di specialità; la slovena ha fallito l’en plein stagionale per colpa di due statunitensi (la Vonn in discesa e la Shiffrin in slalom speciale). Le resta comunque la soddisfazione di aver vinto la Coppa del Mondo con un punteggio di oltre duemila punti che domani potrebbe essere incrementato ulteriormente con la gara di slalom gigante, ultima prova della stagione. Male Irene Curtoni; l’unica italiana in gara ha perso uno sci nella prima manche. La svedese Therese Borssen, invece, ha dato il suo addio alle competizioni, festeggiando all’arrivo con le proprie compagne di squadra.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it