Bologna-Juventus: precedenti e statistiche dell’anticipo serale

Alle 20,45 andrà in scena l’anticipo serale della 29 a giornata di Serie A tra Bologna e Juventus. Gli emiliani, ormai lontani dall’incubo “zona retrocessione”, ospitano la capolista dopo la convincente vittoria in casa dell’Inter nel turno precedente. Nelle ultime 5 gare i ragazzi di Pioli si sono aggiudicati 10 punti grazie a 3 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta contro il Catania fuori casa, per un totale di  7 gol fatti e 3 al passivo. E’ il miglior attacco della serie escludendo le squadre che lottano per l’Europa. La Juventus invece vuole continuare indisturbata la scalata verso il successo, allungando maggiormente sul Napoli, ora a 9 punti di distanza. Stesso ruolino per i piemontesi nelle ultime 5 partite, 1 sconfitta, 1 pareggio e 3 vittorie, con 7 reti segnate e 2 subite.

Sono 66 i precedenti al Dall’Ara: 18 trionfi per i padroni di casa, 26 per i bianconeri e 22 pareggi. Tanti anche i gol segnati, in tutto ammontano a 160, 73 per il Bologna e 87 per le Juventus. Per gli amanti delle statistiche è interessante scoprire che in questa gara le riprese registrano storicamente 88 gol segnati, contro i 72 dei primi 45′. E sono stati sempre gli juventini ad andare a segno per primi: 41 volte nel primo tempo e 46 nel secondo.

L’ultima volta a Bologna si è assistito a un pareggio, 1-1 con gol di Di Vaio e Vučinić, mentre per l’ultima vittoria dei bolognesi bisogna fare un salto indietro di 15 anni, all’11 a giornata del campionato 1998/1999, quando a mandare k.o. i bianconeri ci pensarono i “colpi” di Paramatti, Signori e Fontolan. Dal 2010 invece la Juventus non riesce a fare bottino pieno al Dall’Ara: finì 1-2 con le reti di Busce per il Bologna e di Diego e Candreva.

La storia ci racconta che il trionfo più ampio dei rossoblù risale alla stagione 1930/1931, un 4-0 tondo con la tripletta di Reguzzoni e il sigillo di Ottani. Esattamente vent’anni dopo fu la Juve a uscire trionfante dall’incontro con la vittoria più larga in casa dei bolognesi: uno 0-5 con gol di Manente e le due doppiette di Praest e Hansen.

Con Matri che probabilmente partirà dalla panchina, Conte si affiderà alla coppia Vučinić-Giovinco: per il montenegrino 6 centri in stagione contro i 7 del torinese, insieme a Quagliarella e Matri i migliori marcatori bianconeri. Pioli invece conterà sull’intesa ormai collaudata tra Diamanti e Gilardino, per loro 18 gol sino a ora.

 

Condividi
Calciofila DOC, fa giornalismo dall’età di 15 anni. Vive di passione per le cose belle della vita come il calcio, i viaggi, la lettura, il cinema, la musica. Pronta a diventare un’inviata dai campi. Email: mdellegrazie@mondosportivo.it