La Juventus si cuce addosso mezzo scudetto. Bologna battuto 2-0

Fuga per la vittoria: è questo il titolo che potrebbe essere assegnato alla gara della Juventus, che al “Dall’Ara” batte un Bologna generoso, ma poco concreto in attacco, fuggendo via in classifica verso il secondo titolo nazionale consecutivo. Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, i piemontesi sfondano nella ripresa, segnando con Vucinic e Marchisio le reti della vittoria, l’ennesima stagionale, che proietta momentaneamente i bianconeri a più 12 sul Napoli.

Tutto confermato nel Bologna, col trio Gabbiadini, Koné, Diamanti alle spalle dell’unica punta Gilardino; nella Juventus, invece, mister Conte ritrova dopo la squalifica Vidal, mentre Giovinco è preferito a Matri come partner d’attacco di Vucinic. Primo tempo equilibrato quello giocato in un “Renato Dall’Ara” tutto esaurito per l’arrivo della Vecchia Signora; sono proprio gli ospiti ad avere le occasioni migliori, soprattutto con Giovinco, sprecone nel calciare addosso a Curci a tu per tu col portiere felsineo; buona occasione anche per Vidal, ma la mira del cileno è sbagliata. Sul fronte opposto è Gilardino a sfiorare la rete, con Buffon decisivo nel fermare l’ex viola. La ripresa vede scendere in campo una Juventus più concreta, tanto che dopo un paio di tentativi senza esito i piemontesi passano con Vucinic, bravo a liberarsi del proprio marcatore e a battere Curci. Incassato il colpo, il Bologna prova a reagire: Gabbiadini ci prova di testa, ma sono ancora i bianconeri a centrare il bersaglio grosso. Stavolta Vucinic si veste da assistman, pescando Marchisio che fa 2-0 con un bel tocco. Emiliani sulle gambe e campioni d’Italia che continuano a pressare, concedendo poco e niente ai ragazzi di Pioli. Ultime occasioni per Diamanti e Matri, ma il risultato non cambia: al “Dall’Ara” è 2-0 per gli ospiti.

BOLOGNA-JUVENTUS: 0-2
Bologna (4-2-3-1): Curci 6,5; Garics 6 (70′ Christodoulopoulos 5,5), Antonsson 5, Cherubin 5,5, Morleo 6; Perez 5,5, Taider 6; Kone 5,5 (59′ Naldo 5), Diamanti 6,5, Gabbiadini 6,5; Gilardino 5,5 (75′ Moscardelli 6). A disp.: Agliardi, Lombardi, De Carvalho, Krhin, Pazienza, Abero, Guarente, Motta, Pasquato. All.: Pioli.
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6,5, Bonucci 6,5, Chiellini 6; Padoin 6, Vidal 5,5 (89′ Quagliarella s.v.), Pirlo 6, Marchisio 7, Peluso 6,5; Vucinic 7,5 (82′ Matri s.v.), Giovinco 6 (76′ Pogba 6).  A disp.: Storari, Rubinho, Marrone, De Ceglie, Giaccherini, Lichtsteiner, Isla, Asamoah, Anelka. All.: Conte.
Arbitro: Bergonzi di Genova
Marcatori: 61′ Vucinic, 74′ Marchisio
Note: ammoniti: Antonsson, Perez, Diamanti (B), Peluso, Padoin, Vidal (J); espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.