Serie A Femminile, 24ma Giornata: il punto sul Riviera di Romagna

Il Riviera di Romagna, dopo la settima vittoria in trasferta e la prima contro il Como, si appresta a sfidare il Mozzanica, formazione molto solida e molto ben fornita, soprattutto in attacco: le ragazze di Massimo Agostini dovranno vincere per continuare la caccia al quinto posto, distante quattro punti e occupato dal Carpisa Napoli. La sfida sarà seguita anche dalle telecamere di RaiSport, che riproporranno la partita in differita lunedì 18 marzo alle ore 17.00 su RaiSport 2.

Sentiamo le parole del dirigente giallo-rosso-blù Fabio Di Tante:

Siamo attesi da un’altra sfida molto difficile perché il Mozzanica è un’ottima formazione, quadrata e con delle ottime individualità, che ha dimostrato di essere una splendida realtà di questo campionato, piazzandosi sempre a ridosso delle primissime della graduatoria nelle ultime due stagioni e, specialmente tra le mura amiche, stanno tenendo un ruolino di marcia importante. Per quel che ci riguarda dobbiamo scendere in campo con la massima concentrazione e grande intensità, come fatto nella vittoriosa trasferta di sabato scorso sul terreno del Como, per riuscire a portare a casa i tre punti: dobbiamo anche riscattare il pesante passivo della gara di andata, che non siamo riusciti ad interpretare nel migliore dei modi e dove le bergamasche hanno dimostrato la loro superiorità, anche se sono convinto che quella sfida non abbia rispecchiato i reali valori delle due formazioni.

Sentiamo anche il commento del tecnico giallo-rosso-blù, Massimo Agostini:

Abbiamo vinto una partita importante e rimesso un po’ a posto le cose dopo il ko di settimana scorsa contro il Verona che ci aveva lasciato un po’ l’amaro in bocca per come era maturato: le ragazze in settimana avevano capito l’importanza della partita e riflettuto bene sugli errori commessi il sabato precedente e dunque sono riuscite a mettere in campo tutta quella determinazione e cattiveria agonistica che ci ha consentito di portare a casa tre punti meritati contro una formazione temibile e ben organizzata qual’è il Como.
Chi si ferma a guardare indietro è perduto. La vittoria di Como è stata importante, ma ora voltiamo pagina e pensiamo al Mozzanica, un altro scontro diretto molto difficile, contro una formazione che dispone di un organico di ottimo livello. Proveremo a fare la partita, proponendo gioco e cercando di metterle in difficoltà: a me interessa che la prestazione della squadra sia sempre positiva, perché sono convinto che alla lunga giocare a calcio porta sempre dei risultati e dunque dobbiamo prepararci al meglio per questa difficile sfida e continuare su questa strada, giocando bene a calcio sia a livello offensivo, ma con grande attenzione anche in fase difensiva.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it